Utente 454XXX
Salve a tutti dottori sono un uomo di 29 anni verso la fine del 2011 ho iniziato a soffrire di lieve parestesia alla coscia sinistra,trattandosi si fastidi lievi o addirittura in alcune periodi asintomatici non ho fatto accertamenti fino a febbraio 2017 quando questo fastidio (senzazione ti sensibilità al tatto bruciore e lieve dolore) sono diventati piu intensi e cronici dopo vari esami negativi tra cui elettromiografia ho fatto una rmn con contrasto della schiena e encefalo dove a parte non riscontrare particolari problemi alla schiena sono stato attenzionato da una sofferenza parechimale esistente da anni ma non riesco a capire se sia una cosa seria lieve o comune.... copio la parte del referto che menziona la sofferenza.
------------------
Non si evidenziano alterazioni di segnale e/o enhancement,dopo introduzione e v di gd. a carico del parenchima encefalico eccetto che per una piccolissima area di sofferenza parenchimale cronica sottocorticale occipitale mesiale sn di significato aspecifico.
------------------------

vorrei solo capire di cosa si tratta e che sintomi da oltre che se deve essere controllata
grazie in anticipo per le risposte

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

da ciò che si legge nel referto tale area non dovrebbe essere nulla d'importante né essere sintomatica. Forse in passato ha avuto qualche piccola ischemia passata inosservata o un attacco emicranico particolarmente violento qualora ne abbia sofferto.
Ovviamente bisogna visionare direttamente le immagini per dare un parere attendibile.
Il neuroradiologo non ha consigliato controlli nel tempo, si presume che abbia dato poca importanza al reperto, comunque faccia visionare la RM ad un neurologo.
Personalmente sono per un controllo ad un anno ma, Le ripeto, senza vedere le immagini.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro