Utente 177XXX
Buongiorno ho 38 affetta di sjogren con tutti i suoi sintomi , soffro anche di vertigini molto forti volevo un suo parere sulla risonanza encefalo eseguita il 2017 è ripetuta il 2019 : 2017 :alcuni spot iperintensi in flair nel centro semiovale dex a carico della sostanza bianca come da esiti gliotici.. lo studio dell ipofisi mostra una sella turcica non conformata con pavimento lievemente sottoslivellato a sinistra la ghiandola ha profilo superiore convesso il resto nella norma . 2019 non evidenti significative aree di alterato segnale a carico del parenchima celebrale non impregnazione patologiche al mcd non segni di restrizione della diffusione sistema ventricolare in asse di regolare ampiezzaregolari gli spazi subaracnoideicorticali perecibenalie e cisternali. Parenchima adenoipofisario normorappresentato a segnale omogeneo prima e dopo il mdc neuroipofisi in sede . Peduncolo ipofisario in asse integro libera la cisterna sovrasellare . La domanda è questa : dove sono finiti gli spot iperintensi? È L ipofisi si è sistemata da sola ? Succede o è un miracolo ?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

le due RM encefaliche sono state effettuate presso lo stesso centro e con la stessa macchina? Conosce il campo magnetico utilizzato in entrambi i casi, per es. 1,5 T o Tesla? Viene riportato nel referto?
Il consiglio che Le posso dare è di rivolgersi ad un neuroradiologo facendo visionare entrambe le immagini delle due RM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 177XXX

Grazie della risposta . Trascrivo per intero le due risonanza


Rm encefalo 2017 indagine condotta impiegando sequenza fse flair swan DWI secondo piani multipli prima e dopo mdc paramagnetic I completate con studio angio Rm (3D-tof) per lo studio deal circolo del basicranio e con studio di dettaglio della regione diencefalo

Non ci sono lesioni espansive endocraniche.minuscoli focolai di iperintensita in t2/flair nella sostamza Bianca sottocorticale parietale a dx non rivestonosignificato clinico le dimensioni del sistema ventricolare sono regolari normali l ampiezza degli spazi subaracnoidei Della Volta .nelle immagini di suscettibilita magnetica non si documentano depositi da riferire a materiale paramagnetico. Lo studio Della fossa cranica posteriore ha escluso reperti di significato patologico nel tronco encefalico.lo spazio cisternale dell angolo pontocerebellare e libero. Lo studio di angio risonanza arterioso e venoso mostra regolare pervieta delle arterie del circolo della base cranica dei seni venosi durali vene cerebrali interne e dei principali collettori venosi superficiali.


Rm 2017. Ipofisi Rm ipofisi senna e con contrasto Invagination eseguita us piano sagitale e corona le a strati sottili mediate sequenze Se tse t1 t2 pesate e completate con immagini Se/t1 dipendenti dopo somminisrazione I.v. Di m.c.d. Paramagnetico . L esame evidenzia un aspetto bombato deal margine superiore Della ghiamdola ipofisaria con modico sottoslillevamento del pavimento sell are a sn. Allo state as senza di segnale del parenchima ipofisaria. Peduncolo ipofisario in sede Sulla lines mediana normali rappresentazioni delle strutture sellari e soprasellari regolari I seni cavernosi e il clisma ottico.

Rm ipofisi Ed encefalo 2019
Sono state realizzate scansioni assiali in sequenza t2 tse t1 se t2 ffe diffusion e acquisizione in 3d flair dell encefalo . Sono state realizzate scansioni saggitali e coronali in sequenza t1 se .e stata inoltre realizzata acquisizione volumetrica t1 tfe e scansioni assiale t1 fe dell encefalo.
Non evidenti significative e patologiche aree di alterato segnale a carico del parenchima cerebrale non impregnazioni patologiche al mdc
Non segni I di restrizioni Della diffusione.sistema ventricolare in asse di regolare ampiezza.regolari gli spazi subaracnoidei corticali pericerebellari e cisternali
Parenchima adenoipofisario, normorappresentato, a segnale omogeneo prima e dopo mdc .neuroipofisi in sede .peduncolo ipofisario in asse integro liberal a cisterna sovrasellare. La ringrazio vorrei il suo parere

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

curiosa questa situazione e poco comune
Le rinnovo il consiglio di fare visionare le immagini dell’esame di entrambe le RM ad un neuroradiologo in modo che possa dare un parere diretto e fare i dovuti raffronti.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 177XXX

Grazie dottore per la risposta . Seguirò il suo consiglio e lo terrò aggiornato se non la disturbo troppo . Grazie ancora per il tempo dedicato

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non disturba certamente.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 177XXX

Buongiorno dottore ho chiamato la dottoressa che ha refertato la Rm chiedendole spiegazioni . La risposta è stata che per lei gli spot iperintensi non rivestono significato patologico e quindi non li ha riportati. Stessa cosa per il problema all ipofisi dicendomi che il sottoslillevamento a sinistra si ha quando c’è un grosso adenoma cosa che io non ho perché ho solo iperplasia ipofisaria quindi ha ritenuto giusto non trascriverlo. Secondo lei è giusto così ? Penso sia rimasto tutto invariato .. io però ho vertigini amennorrea e fsh alto

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

personalmente non condivido l'impostazione della radiologa.
Considerata l'amenorrea e l'FSH alto una visita ginecologica ed endocrinologica sono consigliabili.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 177XXX

GraZie dottore per la risposta mi trovo d accordo anch io con la sua opinione .. farò le visite ginecologiche ed endocrinologiche . La ringrazio di cuore la terrò aggiornata se vuole . Grazie

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

faccia come preferisce.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 177XXX

Buongiorno dottore ho rifatto la Rm presso in altra struttura voglio sapere che cosa ne pensate .. la ringrazio in anticipo


Rm encefalo senza e con contrasto
Dati clinici vertigini e acufeni
Tecnica
Sono state effettuate scansioni assiali in sequenza t2 ts3 flair egt2 ediffusioni . Scansioni saggi tali in sequenza flair. Dopo somministrazione di mdc paramagnetica è stata eseguita acquisizione volumetrica t1 dipendente con succesive ricostruzioni MPR
L esame evidenza la presenza di alcune strie iperintensi nei tr lunghi prive di enhcement dopo mcd in corrispondenza della sostanza bianca periventricolare posteriore riferibili verosimilmente a spazi perivascolari . In particolare nelle sequenze
Flair si evidenza la presenza di tenue ipersegnale della sostanza bianca circostante verosimile espressione di gliosi reattiva . Regolare la morfovolumetria del sistema ventricolare e degli spazi sub aracnoidei periencefalici . Si associa area di alterato segnale a carico di apofisi mastoidea di sinistra su verosimile base flogistica .


Dottore la ringrazio della sua eventuale risposta

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

siamo di fronte ad una terza interpretazione, sinceramente non saprei cosa dirLe, in ogni caso anche quest’ultima RM non rileva problematiche importanti, sempre facendo riferimento a ciò che recita il referto.
Resto sempre del parere di fare visionare i tre esami ad un neurologo esperto nella lettura di RM o, meglio, ad un neuroradiologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro