Utente cancellato
Salve,
prima di tutto spiego la situazione: sono una donna di 49 anni, da un po' di tempo eseguo una cura con luminex per sospetto di glaucoma ad angolo aperto. In tutti gli esami che ripeto da un anno circa la pressione oculare risulta sempre regolare, tuttavia si è ridotto notevolmente il campo visivo e il medico oculista ha notato che la cornea è sottile e pensa che i risultati della pressione possano essere sfalsati da questo fattore.
Da anni invece prendo ansiolitici e antidepressivi (xanax e sereupin per intenderci) e ho letto nei foglietti illustrativi che la somministrazione di entrambi è assolutamente sconsigliata in soggetti affetti da glaucoma. Ho chiesto parere al mio neurologo che, per non peggiorare la vista, ha consigliato di interrompere subito la cura con questi due farmaci, ma come potete capire non è facile smettere dopo anni. Ho chiesto parere anche all'oculista che invece ha dato parere opposto ritenendo i due farmaci non influenti in casi di glaucoma ad angolo aperto.
Adesso mi ritrovo tra due differenti opinioni di due specialisti e non so cosa fare. Voi cosa mi consigliate?

Inoltre, colgo l'occasione per chiedervi se ci sono altre possibili terapie (farmacologiche, chirurgiche o altro), oltre al farmaco che già assumo, per curare un glaucoma ad angolo aperto con cornea sottile come il mio.

Vi ringrazio in anticipo per l'attenzione e per le gentili risposte che vorrete darmi.
Buon lavoro e cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
le consiglio un trattamento con un laser selettivo chiamato SLT che puó ridurle significativamente la pressione oculare
Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
232610

dal 2012
La ringrazio Dott. Orione per il consiglio che valuterò attentamente con il mio medico. Tuttavia mi rimane sempre il quesito urgente sull'eventuale interruzione dei farmaci ansiolitici e antidepressivi. Secondo lei può essere un rischio serio come dice il mio neurologo, oppure ininfluenti come invece afferma il medico oculista?
Grazie ancora per la risposta.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Stia serena e segua i consigli del suo medico oculista.
Se poi noterà qualcosa di insolito nella sua visione lo consulti nuovamente.

Buon Natale
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com