Utente 205XXX
Buongiorno
sono stato sottoposto a un intervento di vitrectomia per asportazione pucker maculare il 15 dic 2011. Prima dell' intervento il visus dell' occhio sinistro era intorno ai 3/10. Da OCT risultava:
"Notevole ispessimento dello spessore retinico in tutta la regione maculare con sovvertimento della defelssione foveale e presenza di massivo edema spugnoso, (foveal tickness 538+/-11micron). Complesso EPR-lamina di Bruch-coriocapillare caratterizzato da assottigliamento e retrodiffusione compatibilmente con la miopia. Interfaccia V-R interessata da pucker maculare (II-III) per presenza di DPV completo".
A distanza di 1 mese dall' intervento l' occhio è migliorato come visus (mia sensazione facendo il confronto con prima dell' intervento) e da altro OCT eseguito il 12/01/2011 risulta un quadro clinico in netto miglioramento. Ho però ancora difficoltà a leggere e a mettere bene a fuoco sia da vicino che da lontano. La mia domanda è: posso sperare di recuperare acuità visiva? In quanto tempo?
Grazie e saluti

[#1] dopo  
Dr. Filippo Nocera

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, nel pucker maculare l'intervento e' rivolto a bloccare l'evoluzione negativa nel tempo della patologia, che porta a gravi alterazioni visive, e non a restituire la funzionalita' antecedente della regione maculare; quindi per lo piu' l'acuita visiva rimane di solito piu' o meno la stessa anche se qualitativamente migliorata (di solito scompaiono o si riducono le metamorfopsie, cioe' la deformazione delle immagini), solo in rari casi si assiste nel tempo a notevoli miglioramenti dell'acuita' visiva.
Un caro saluto.
Dr. Filippo Nocera
Oculista malattie della retina e chirurgia vitreoretinica
http://www.reteimprese.it/filipponocera
Tel. 0254114910

[#2] dopo  
Utente 205XXX

Grazie mille della risposta. Un' altra domanda.
Io credo che il fatto di non riuscire bene a mettere a fuoco sia dovuto alla distorsione delle immagini. Dopo l' asportazione del pucker la retina non dovrebbe ritornare in sede e quindi non avere più distorsione immagini?Se e' così dovrei aspettarmi un certo miglioramento del visus rispetto a quei 3/10 di prima dell' intervento?

[#3] dopo  
Dr. Filippo Nocera

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, come gia' detto nella precedente risposta l'intervento e' utile solo per bloccare l'evoluzione negativa della patologia ma non da' di solito grossi recuperi o miglioramenti del visus, che si possono avere in qualche caso dopo periodi lunghi di stabilizzazione del quadro maculare.
Un caro saluto.
Dr. Filippo Nocera
Oculista malattie della retina e chirurgia vitreoretinica
http://www.reteimprese.it/filipponocera
Tel. 0254114910

[#4] dopo  
Utente 205XXX

Grazie mille. Ultima domanda: esiste la possibilità di correggere il deficit visivo da pucker maculare? Ad es lenti particolari, sostituzione cristallino come da cataratta, che quasi certamente verra' ...

[#5] dopo  
Dr. Filippo Nocera

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Il danno funzionale del tessuto nervoso retinico non si puo' correggere con lenti ne' con altro al momento attuale; la cataratta che abbastanza facilmente si verifica a distanza da una vitrectomia riguarda non una patologia della retina ma del cristallino e a cui si puo' porre rimedio completamente con l'intervento.
Un caro saluto.
Dr. Filippo Nocera
Oculista malattie della retina e chirurgia vitreoretinica
http://www.reteimprese.it/filipponocera
Tel. 0254114910