Utente 377XXX
L'argomento è l'ultima eclisse di sole, in particolare nella zona di Bergamo. Nonostante molte delle famiglie avessero recepito le indicazioni date da oculisti sui massmedia, inaspettatamente varie classi (Scuola infanzia e primaria) dell'istituto sono state esposte a questo evento senza protezioni. Alle nostre perplessità, la risposta data dal dirigente scolatico è stata, testualmente:

"""
... sollecitato dall’interesse dei bambini a parteciparvi, ma anche rassicurato dal fatto che alcuni fossero dotati di vetrini oscuranti da anteporre davanti agli occhi ma , soprattutto , dal fatto che il cielo coperto, in realtà, non permettesse di vedere praticamente nulla.

Per questo ho acconsentito, forse anche azzardando, una visione fugace non protetta (altrimenti avremmo utilizzato gli “schermi protettivi “ a disposizione, a turnazione), in quanto ho ritenuto che la reale impossibile visione del fenomeno, a causa delle condizioni meteorologiche avverse, non potesse compromettere, in alcun modo, la vista dei ragazzini....

"""

Il cielo era sì nuvoloso ma per buoni tratti si vedeva il disco nero della luna oscurare parte del disco solare, contrariamente a quanto asserito dal dirigente (Basta vedere sito "immagini eclisse a Bergamo"). Dal punto di vista oculistico, basta la fugacità ed il cielo nuvoloso per rassicurare e quindi esporre parecchie decine di bambini a questo evento senza protezione e contro quanto detto e scritto ? Che misure occorre eventualmente prendere con ASL o la scuola per essere certi che non ci siano problemi presenti o futuri agli occhi degli alunni (es.: visite immediate, aspettare qualche mese, non fare nulla se il bimbo non lamenta nulla) ?

Ringrazio fin d'ora del riscontro

Saluto

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
gentile Signore ,

anche io alle 8,30 della famosa giornata ho dato su Radio Montecarlo (RMC) le linee guida...
eppure mio figlio ha usato una pellicola radiografica perche’ era il fai da te suggerito sulla rete...

Naturalmente pensiamo positivo , ma come lei sa, quando andiamo a sciare o siamo al mare
ed il cielo e’ coperto dobbiamo proteggerci ugualmente dalla luce del sole e dai raggi UV...

Sarebbe utile percio’ avere il Meteo della giornata. Se il cielo era davvero molto coperto... diciamo che il rischio poteva essere davvero minimo.

L’altra cosa e’ che istintivamente non riusciamo a sopportare piu’ di qualche secondo la vista del sole ad occhi aperti (nonostante l’eclissi) per cui spero proprio che i bambini non abbiamo riportato alcun danno.

Le dichiarazioni che Lei cortesemente allega non sono del tutto condivisibili dal punto di vista puramente scientifico.

Altre valutazioni in questa sede (in rete ed open) non possiamo farle.

Le auguro ogni bene e incrociamo le dita per i piccoli

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 377XXX

Dott Marino
la ringrazio molto per la solerte e precisa risposta, nonostante i vincoli dell'essere in rete e open.

Resta a lei come a me il rammarico che dopo tutte le spiegazioni oculistiche disponibili su tutti i media, alcuni dirigenti scolastici abbiano ignorato tutto puntando su azzardate e imprudenti valutazioni personali o improvvisandosi oculisti senza averne i titoli.

Porgo distinti saluti.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
buongiorno

Lei e’ un uomo in gamba e molto intelligente

una volta passi a trovarmi

sara’ un piacere ed un onore discorrere con lei.

Ha ragione in tutte le sue affermazioni...

buona giornata

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333