Utente cancellato
Salve,

a luglio scorso ho effettuato visita oculistica con esame obiettivo e strumentale.
Da giugno lamentavo una secchezza oculare,principalmente all'occhio destro ma anche al sinistro anche se in modo meno marcato.
Il sintomo prevalente si manifestava la notte, quando per qualsiasi motivo mi svegliavo e avvisavo senso di secchezza e un po' di arrossamento.
Andando dal medico, sempre a giugno, mi ha prescritto un decongestionante e poi, settimana dopo, un collirio antibiotico e prescritto visita oculistica che ho poi eseguito subito ad inizio luglio. Dopo aver eseguito visita, l'oculista ha detto che gli occhi stanno bene e sono in buone condizioni ma ha aggiunto che soprattutto dalla parte destra ( ma in modo più lieve anche a sinistra) ho "una secrezione lacrimale densa", motivo per cui mi ha prescritto impacchi di acqua calda e spray/lacrime artificiali oculari.
Il sintomo è nettamente migliorato e non ho più disturbi ( se non occasionali, transitori e molto lievi) nè arrossamenti oculari diurni che prima avevo nell'occhio di destra.
Il disturbo però persiste la notte e al risveglio in cui ho per i primi 5-10 minuti difficoltá ad aprire le palpebre avvertendo senso di secchezza. Poi tutto migliora.
Aggiungo un paio di dettagli che secondo il mio medico potrebbero in qualche modo spiegare qualcosa:
- lavoro videoterminale e intenso uso del tablet anche in orari extra lavorativi.
-Negli ultimi 8-9 mesi ( da dicembre 2015) ho intrapreso una dieta "fai da te" di restrizione calorica con due sessioni da 5 giorni cadauna di "mima digiuno", a marzo e a giugno, epoca in cui è comparso il sintomo, insieme ad altri segnali che secondo il medico potrebbero essere segnale di crollo vitaminico.
Per l'occhio, è possibile che questi mesi di dieta restrittiva abbiano causato deficit di vitamina A tali da farmi accusare questa secchezza? 3 da circa 15 giorni che assumo integratori vitaminici minerali e faccio impacchi serali. Il problema di giorno non c'è ma si ripresenta alla notte/mattino al risveglio.
Altra cosa: aa sclera, nel suo aspetto normale deve essere integralmente e perfettamente bianca? Io ho spesso 1 o 2 capillari in entrambi gli occhi che risaltano un po' sul bianco pur senza avere rossore generale. Lo noto solo se osservo l'occhio allo specchio e da distanza molto ravvicinata.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
lei ha un occhio SECCO
trova molti articoli su Medicitalia su questo argomento
deve curarsi e affrontare in centri clinici di eccellenza la sua patologia

MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo e che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica oculistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante.

Vedi le Linee Guida per l'uso dei consulti online.

I contenuti scientifici sono scritti GRATUITAMENTE dai professionisti iscritti. E' vietata la riproduzione e la divulgazione anche parziale senza autorizzazione.


LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
178625

dal 2017
Grazie Dottore,

quello che mi chiedo è però perchè dopo una visita specialistica non mi è stato detto questo, e non mi sono stati consigliati esami specifici per cercarne le cause e, se possibile, i rimedi? Cosa deve fare un paziente oltre a rivolgersi agli specialisti?
Le chiedo: che tipo di esami dovrei effettuarea e in quale centro?
È,questa, una patologia grave?
Possibile che l'uso intensivo di schermi e video possa esserne la causa scatenante?