Pressione oculare alta

Buonasera Dott. Gradirei un Suo parere circa una visita oculistica che ha eseguito Mia sorella di anni 53. Dalla visita ha riscontrato pressione alta oculare in entrambi gli occhi ed esattamente OD 25 mmHg. OS 24 mmHg.Annessi oculari: OD lieve congiuntivite follicolare tarsale OS lieve congiuntivite follicolare tarsale .Segmento Anteriore OD e O S nella norma Segmento Posteriore : OD e O S retina Piana,papilla con escavazione centrale,macula e vasi nella norma..Terapia medica : Timogel coll una goccia alla mattina per sempre Dicloftil coll al bisogno non più di tre giorni e Ialusol .Gli esami da eseguire Oct e perimetri a compiute rizzata . È una patologia da preoccuparsi ? Ho sentito parlare di glaucoma ,può essere che ne sia affetta? Avendo già prescritto la cura prima di eseguire gli esami si parla già di glaucoma? Il Dottore già durante la visita può capire se è già in corso ? Mi perdoni per tutte queste domande ma sono un po' preoccupata .Grazie anticipatamente se mi vorrà dare la sua opinione.
[#1]
Attivo dal 2016 al 2016
Oculista
BUONGIORNO.PER PARLARE DI GLAUCOMA DEVONO CONCOMITARE TRE ELEMENTI CLINICI OBIETTIVI VALE A DIRE PRESSIONE OCULARE ALTA SOPRA I 21 MMHG DANNO DEL NERVO OTTICO CON ESCAVAZIONE PAPILLARE MAGGIORE DI 0.5 E DANNI DEL CAMPO VISIVO.SE MANCA ANCHE UNO SOLO DI QUESTI 3 ELEMENTI DI GLAUCOMA NON SI POTREBBE PARLARE.NEGLI ULTIMI ANNI ACCANTO ALLA SOPRACITATA TEORIA MECCANICA STA AVANZANDO ANCHE LA TEORIA VASCOLARE DEL GLAUCOMA TEORIA SECONDO CUI AL DI LA DEI VALORI PRESSORI OCULARI RIVESTE GRANDE IMPORTANZA IL FATTO VASCOLARE NEL QUALE NEL GLAUCOMA NON SI RAGGIUNGONO CONDIZIONI SUFFICIENTI ED OTTIMALI DI PERFUSIONE O IRRORAZIONE DEL NERVO OTTICO.QUANDO IL BERVO OTTICO IN ALTRE PAROLE NON VIENE BUTRITO O IRRORATO DAL SANGUE A SUFFICIENZA E IN MODO OTTIMALE DALLE ARTERIE AFFERENTI AD ESSO SI CREA UN DEFICIT VASCOLARE CHE POTREBBE PEGGIORARE LO STATO DELLE FIBRE NERVOSE DEL NERVO OTTICO A QUESTO INDIPENDENTEMENTE DAI VALORI DELLA PRESSIONE ACULARE QUINDI ABBIAMO DUE TEORIE QUELLA MECCANICA LEGATA SOLO AI LIVELLI DI PRESSIONE OCULARE E QUELLA VASCOLARE LEGATA INVECE SOLO ALLA VASCOLARIZZAZIONE O PERFUSIONE CHE DIR SI VOGLIA A CARICO DEL NERVO OTTICO E QUESTO INDIPENDENTEMENTE DAI LIVELLI DI PRESSIONE OCULARE.. FORSE SONO VALIDI ENTRAMBI I MODELLI MA FINO A 5/10 ANNI FA LA SECONDA TEORIA NON SI CONOSCEVA E IL GLAUCOMA VENIVA CONSIDERATO COME UN PURO E SEMPLICE PROBLEMA DI IPERTENSIONE OCULARE NUDO E CRUDO.SECONDO QUESTA TEORIA CON UNA TERAPIA OCULARE LOCALE CON COLLIRI IPOTONIZZABTI TUTTO SI CONTROLLA .PURTROPPO INVECE IL PROBLEMA RISULTA MOLTO PIU COMPLESSO DI QUANTO SEMBRI.OGGI SI PARLA DI NEUROPROTEZIONE DEL NERVO OTTICO E SI STANNO SPERIMENTANDO FARMACI NEUROPROTETTIVI TIPO CITICOLINA BRIMONIDINA ECC DA AFFIANCARE NON SOSTITUIRE QUINDI I CLASSICI FARMACI IPOTENSIVI OCULARI.QUINDI TERAPIA DUPLICE SIA PER ABBASSARE LA PRESSIONE OCULARE MEDIANTE COLLIRI SIA TERAPIA VASOATTIVA PER MIGLIORARE IL FLUSSO SANGUISCNO DEL NERVO OTTICO.PIU BASSA RISULTA LA PRESSIONE OCULARE MENO DANNI IL GLAUCOMA PRODUCE NEL TEMPO SPECIE A CARICO DEL NERVO OTTICO E DEL CAMPO VISIVO.OCCORRE RIBADIRE E SOTTOLINEARE CHE I DANNI DEL CAMPO VISIVO E DEL NERVO OTTICO SONO PERMANENTI ESSENDO SDANNI A CARICO DELLE FIBRE NERVOSE FIBRE NERVOSE CHE PER LORO NATURA NON RIGENERANO . QUINDI NEL IPERTONO OCULARE NON GIA GLAUCOMA COME NEL SUO CASO SPECIFICO SI TRATTA DI RIDURRE I VALORI PRESSORI OCULARI PER EVITARE IN FUTURO DANNI IRREVERSIBILI A LIVELLO DEL NERVO OTTICO E DEL CAMPO VISIVO.SE NON VIENE EFFETTUATO UN CAMPO VISIVO E SE QUESTO POI NON RISULTA ALTERATO IO NON PARLEREI GIA DI GLAUCOMA MA SI POSSIBILE SOSPETTO GLAUCOMA.ALLO STATO ATTUALE ABBIAMO UNA OPERTENSIONE OCULARE UNA ESCAVAZIONE DEL NERVO OTTICO MA MANCA UN CAMPO VISIVO.QUINDI FACCIA ESEGUIRE UN CAMPO VISIVO BEN CONDOTTO ASSIEME A UN OCT NERVO OTTICO+PEV DEL NERVO OTTICO PER VALUTARE LO STATO DELLE FIBRE DEL NERVO OTTICO STESSO. IL CAMPO VISIVO CLASSICO ESAME SENZA DUBBIO IMPORTANTE MA SECONDO ME DA AFFIANCARE A O CT+PEV DEL NERVO OTTICO STESSO PER UN MIGLIORE INQUADRAMENTO CLINICO.COMUNQUE LA TERAPIA CON TIMOGEL O CON ALTRI COLLIRI IPOTONIZZANTI RAPPRESENTA UNICA ARMA TERAPEUTICA CHE NOI OCULISTI POSSEDIAMO.TERAPIA DA UTILIZZARE SEMPRE E COMUNQUE SENZA MAI SOSPENDERLA COMTROLLI PRESSOR OGNI 4 MESI ER ESAMI ANNUALI SONO I CONSIGLI DA SEGUIRE A MIO AVVISO IN FUTURO PER SEGUIRE COMPIUTAMENTE UNA EVOLUZIONE FUTURA DEL IPERTONO OCULARE STESSO. IL COLLEGA OCULISTA BENE HA FATTO AD INIZIARE TERAPIA CON TIMOGEL PRIMA DI FARE GLI ESAMI PER EVITARE DI TROVARCI DI FRONTE AD ESAMI ALTERATI IRREVERSIBILI IN ASSOCIAZIONE AD ELEVATI VALORI PORESSORI OCULARI.POI OCCORREREBBE SAPER DA QUANTO TEMPO ESISTE UN IPERTONO OCULARE MA PURTROPPO LA IPERTENSIONE OCULARE DI SOLITO PER NON DIRE SEMPRE RISULTA ASINTOMATICA IL PAZIENTE NON SI ACCORGE DI NULLA NON HA ALCUN SINTOMO E SI ACCORGE DI UN CALO DELLA VISIONE PERIFERICA PURTROPPO SOLO NELLE FASI AVANZATE DELLA MALATTIA IN CONDIZIONI DI NON TECUPERO.LA VISIONE CENTRALE NEL GLAUCOMA RESTA BUONA MA SI DANNEGGIA IN MODO PROGRESSIVO ED IRREVERSIBILE LA VISIONE PERIFERICA DAL ESTERNO AD INTERNO MONO O BILATERALMENTE IN MODO CONCENTURICO. NON PER ALTRO SINONIMO DI GLAUCOMA LADRO SILENZIOSO DELLA VISTA APPARE QUANTO MAI CONSONO E PERTINENTE ALLA EVOLUZIONE DELLA MALATTIA IN OGGETTO. OCCORRE CONSIDERARE PURE LA FAMIGLIARITA O MENO SPESSO ESISTONO PARENTI GLAUCOMATOSI DEL PAZIENTE GLAUCOMATOSO OCCHI MIOPI PREDISPONENTI AD IPERTONO .QUESTI ELEMENTI MERITANO ATTENZIONE DA PARTE DEL PAZIENTE E DA PARTE DEL MEDICO OCULISTA CHE SEGUE IL PAZIENTE STESSO. IN DEFINITIVA UTILIZZI IL TIMOGEL LASCI STARE IALUSOL E DICLOFYIL CHE CON IL GLAUCOMA NULLA HANNO A CHE FARE AL MASSINO UTILIZZI QUALCHE GOCCIA DI IALUSOL COME LACRIMA ARTIFICIALE VISTO CHE IL TIMOGEL NEL TEMPO RIDICE LA LACRIMAZIONE ESSENDO UN COLLIRIO BBLOCCANTE.CARI SALUTI ED AUGURI SONO STATO LUNGO NELLA MIA SPIEGAZIONE MA IL GLAUCOMA O SOSPETTO TALE RICHIEDE TUTTO QUESTO ESISTONO STUDI E PUBBLICAZIONI INFINITE SUL GLAUCOMA MANTOVA 17/11/2016.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dottore volevo ringraziarla per la Sua disponibilità nel rispondere così velocemente . Mia sorella eseguirà gli esami e se mi acconsentirà vorrei inviarle i risultati .Grazie ancora buonasera.
[#3]
Attivo dal 2016 al 2016
Oculista
buongiorno.se crede mi invii pure i risultati. cari saluti.mantova 18/11/2016.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gent. Dott mi scusi per il ritardo nel risponderle .Mia sorella ha eseguito gli accertamenti del caso .I risultati sono buoni dopo i vari controlli dal' oculista. Con Timogel la pressione dell'occhio si è' abbassata Prosegue come consiglio dell'oculista con le gocce Timogel per sempre . Grazie per la Sua disponibilità che mi ha dato buonasera
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dott.mi permetto di scriverle ancora ma questa volta per me perché sono preoccupata. Il Problema della pressione alta oculare riguarda anche me. Infatti anche io dopo visita oculistica effettuata circa tre mesi fa mi è stato diagnosticato pressione alta oculare 23 da entrambi gli occhi.Terapia con Timogel 1 goccia alla sera . Ora oggi dopo il controllo l'oculista mi ha detto che non c'è stato miglioramento dopo tre mesi la pressione e' ancora alta 22 quindi nuova terapia alla sera 1 goccia di Loyoda e al mattino 1 goccia di Timogel al bisogno collirio Solidara. Gradirei un Suo consiglio circa la terapia che devo seguire,anche perché leggendo il foglio informativo dei farmaci con i vari effetti collaterali mi sono un po' spaventata.Grazie se cortesemente vorrà darmi un Suo parere è consiglio.

L'ipertensione è lo stato costante di pressione arteriosa superiore ai valori normali, che riduce l'aspettativa di vita e aumenta il rischio di altre patologie.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio