Utente 182XXX
Cari Dottori,sono stata dal mio oculista e mi ha trovato un foro sulla retina ds e uno sulla sn.Mi ha consigliato laser urgentemente.Ma quando sono andata in ospedale mi e' stato detto che solo un occhio era da operare ,nell'altro hanno trovato,al posto del foro,dei pigmenti,che non so cosa siano.Ora ho paura,chi ha torto e chi ragione?Il primo che mi ha visitato o i medici dell'ospedale?E poi l'occhio che e' stato operato dopo 2 giorni vede ancora sfuocato,quanto devo aspettare per recuperare la vista?Grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni

40% attività
4% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Gent.ma,

intanto si tranquillizzi poiché i fori retinici a cui Lei fa riferimento sono solitamente molto periferici, pertanto il loro trattamento laser non può arrecare disturbi alla vista centrale in senso stretto, a meno che non insorgano complicanze infiammatorie che andranno valutate al controllo.

In merito all'opportunità di trattare o meno certi fori, spesso tale decisione è in parte demandata alla discrezionalità del medico oculista che con la sua esperienza può valutare quanto pericolosa sia la lesione.
In realtà esistono delle linee guida alle quali tutti gli oculisti fanno riferimento.
Consideri che alcune lesioni necessitano di essere trattate con il laser anche se asintomatiche mentre altre richiedono un intervento solo se responsabili di sintomi percepiti dal pazienti (i famosi lampi o flash visivi). Il pigmento intorno a uno dei due fori può indicare che si tratta di una lesione non molto recente e che si sta parzialmente cicatrizzando in qualche punto.

stia serena e continui a farsi seguire dal collega
con ogni cordialità
Dr. Ruggiero Paderni
Specialista in Oftalmologia
www.ruggieropaderni.it