Vertigini post intervento lenti intraoculari fachiche

Dopo un intervento di lenti intraoculari fachiche (quindi NO sostituzione cristallino MA aggiunta di lente davanti al cristallino), a distanza di una settimana, ho iniziato ad avere delle forti vertigini quando mi alzo al mattino. Gira tutta la stanza. Ma mi pare di capire solo in relazione a movimenti del lato destro della testa (infatti mi alzo scendendo da destra). Da sinistra è più attenuata. Durante il giorno la cosa capita molto più raramente, sebbene a volte abbia degli sbandamenti tipo alzandomi dal divano molto basso. Sono stato da un otorino che ha escluso nistagmo dicendo che già questa è una cosa positiva. L'oculista e il chirurgo che mi hanno operato negano categoricamente possa dipendere dall'intervento. Dopo l'intervento, ho corretto miopia completamente ma mi è rimasto UN grado di astigmatismo nell'occhio destro. Dicono che è troppo poco per dare questi fenomeni così intensi. Io non so cosa pensare, da profano non capisco perché questo avvenga dopo la notte. Effettivamente se fosse un problema dell'astigmatismo NON corretto (ho deciso di non portare occhiali né fare il laser di perfezionamento, per ora) non dovrebbe capitarmi più a fine giornata, dopo essermi stancato la vista?
Cerco su internet esperienze simili ma non trovo niente. Qualcuno sa aiutarmi? Indirizzarmi? Grazie
[#1]
Dr. Michele Vitiello Oculista, Perfezionato in medicine non convenzionali 230 8
Buongiorno , escludo che la causa siano gli occhi ecco perché non trova esperienze simili .
Gli specialisti che la possono aiutare sono gli otorini e i neurologi .

Dr. Michele Vitiello Chirurgo Oculista : via TOR DE SCHIAVI 149 ROMA

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ma la cosa che non mi convince è che prima dell'intervento io non ho MAI sofferto di nessun tipo di instabilità. Anzi, la mia compagna mi prendeva in giro perché al mattino mi alzavo dal letto di botto, quasi come un soldato sul fronte di guerra, pronto e operativo dopo 2 secondi netti.
Ho fatto l'intervento e zac, questi problemi.
Una cosa che mi viene in mente e che secondo me c'entra, è che quando ho effettuato la yag preparatoria per forare l'iride, ho avvertito un dolore acuto nell'orecchio. E' possibile che in quella occasione si siano danneggiate per riflesso del colpo (come un rinculo di una pistola) quelle strutture deputate alla stabilità (le famose "ossicine" che si spostano nel canale uditivo provocando vertigini)?
[#3]
dopo
Utente
Utente
L'otorino mi ha prescritto una tac dei seni paranasali... nella vostra esperienza ha senso in relazioni alla sintomatologia di vertigini?
[#4]
Dr. Michele Vitiello Oculista, Perfezionato in medicine non convenzionali 230 8
Buona sera , perché le ha prescritto una TAC ? Qual è il sospetto diagnostico dell’otorino ?
[#5]
dopo
Utente
Utente
A quanto ho capito, ma non sono sicuro di aver capito bene, sono molto "chiuso" (il che mi porta a russare molto la notte) e lui imputa a questo anche la causa delle vertigini. A me sembra una sciocchezza
[#6]
Dr. Michele Vitiello Oculista, Perfezionato in medicine non convenzionali 230 8
Bene , la parola chiuso potrebbe indicare che ha catarri anche nell’orecchio medio, che in effetti possono causare vertigini e disturbi dell’equilibrio . Per cui faccia gli esami prescritti . Mi faccia sapere

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test