Utente 400XXX
Salve, vi scrivo per un parere relativamente ad un possibile danno derivante dall’operazione con laser prk. vengo operata per una miopia di circa 3 gradi ad entrambi gli occhi. Successivamente all’operazione, che termina intono alle 13.30, torno a casa e comincio la terapia con collirio prescrittami dal medico. In particolare utilizzo un antibiotico ed un antidolorifico rispettivamente per 3 e 4 volte al giorno. Mi venivano prescritte inoltre le lacrime artificiali che però non utilizzo nella mezza giornata dell’operazione (sarebbe il pomeriggio dell’operazione) ma comincio soltanto dalla mattina seguente all’operazione. Possibile che questo mi abbia causato un danno ad un occhio? Sono passate due settimane dall’operazione e mentre un occhio sembra essersi ripreso, l’altro no, perché vedo ombrato e mi viene diagnosticato un astigmatismo che non avevo prima dell’operazione. Possibile che questo sia stato causato dalla mancata assunzione delle lacrime artificiali in quel pomeriggio? Oppure semplicemente c’è un ritardo nel recupero che però avverrà? Grazie della risposta

[#1] dopo  
Dr. Paolo Perri

20% attività
8% attualità
0% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2009
il non avere seguito scrupolosamente le indicazioni del chirurgo nel postoperatorio, è sicuramente un buon motivo,come in tutti gli interventi chirurgici,per ritardare o complicarne i risultati.
Probabilmente ci sarà da aspettare che la cornea si assesti e
ciò potrà avvenire con maggiore lentezza.
Ciò che sta succedendo dovrebbe insegnare che l'intervento chirurgico ,per quanto sicuro, non è una passeggiata e pertanto necessita di tutte le precauzioni che chi l'ha operata
le ha fornito.
Dr. paolo perri