Utente 478XXX
Salve. Circa un mese fa ho cominciato ad avvertire in entrambi gli occhi un bruciore abbastanza forte, specialmente quando uscivo di casa andando incontro a freddo e vento. Sottolineo questo perché ho pensato che la causa del bruciore agli occhi fosse proprio il clima invernale. Per circa una settimana ho avvertito ogni giorno questa sensazione, alternando periodi di bruciore quando uscivo all’esterno, a periodi senza bruciore quando stavo al chiuso. Successivamente a quella settimana però il bruciore si è intensificato sempre di più, tanto da dover chiudere gli occhi quasi completamente per sentire un minimo di benessere. In quei giorni non sono potuto andare dal mio oculista perché ero in vacanza. Sono così andato in una farmacia che mi ha venduto delle gocce oculari a base di mirtillo, eufrasia e calendula (Acuvis) che mi hanno dato un minimo di sollievo, quasi impercettibile direi. Al ritorno dalla vacanza, l’oculista dopo avermi visitato mi ha prescritto Yellox, 1 goccia al mattino e 1 la sera per 7 giorni. Senza dubbio c’è stato un miglioramento, anche se quella sensazione di forte bruciore non mi era ancora passata. L’oculista mi ha così fatto continuare la cura con 1 goccia al mattino per 5 giorni. Dopo la cura mi sentivo un po’ meglio, anche se la secchezza la sentivo ancora; pensai così, dato che la cura l’avevo già fatta, che fosse solo questione di tempo. È passata qualche settimana sentendo sempre la stessa sensazione ogni giorno, quasi minima, ma comunque la sentivo. Però negli ultimi giorni il bruciore si è intensificato di nuovo, specialmente dopo l’uso della televisione (penso massimo 1 ora, data l’insopportabilità della cosa). Sembro invece resistere a schermi più piccoli, come i cellulari. Ora la mia domanda è questa: “Cosa dovrei fare? Potrebbe essere un sintomo di una malattia ben più grave?”. Sono abbastanza preoccupato in quanto ho fatto la cura e non vedo miglioramenti. Saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Sue domande:
1)“Cosa dovrei fare?

risposta
tornare dal suo medico oculista e fare i test sul film lacrimale

2)Potrebbe essere un sintomo di una malattia ben più grave?

risposta
SI
provi a leggere quello che ho scritto su Medicitalia
Ci sono molti miei articoli su OCCHIO SECCO


MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo e che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita medica specialistica oculistica o il rapporto diretto con il proprio medico di base curante.

I contenuti scientifici sono scritti GRATUITAMENTE dai professionisti: medici specialisti, odontoiatri e psicologi. È vietata la riproduzione e la divulgazione anche parziale senza autorizzazione.

Vedi le Linee Guida per l'uso dei consulti online.
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 478XXX

Grazie mille dottore. Un’altra domanda: Cosa potrebbe aver causato questo bruciore?

[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Un’altra Sua domanda: Cosa potrebbe aver causato questo bruciore?

risposta
dall’infiammazione cronica legata all’occhio secco
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#4] dopo  
Utente 478XXX

E la causa dell’occhio secco potrebbe essere il freddo?

[#5] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
si certo
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333