Glaucoma

Mia madre che ha 70 anni soffre da 3 anni di glaucoma con ipotono oculare all'occhio destro con il quale non vede neanche la mano a distanza ravvicinata a causa di un foro maculare IV stadio mentre con l'occhio sinistro ha una visione di 9/10.

Da 3 anni segue una terapia con Azarga Brimoftal e Travatan ed al penultimo controllo si è aggiunto l'Atropina gocce 10mg 2 volte al giorno poichè iniziava ad avvertire un leggero distrurbo (sentiva tirare).

A causa dei tempi di prenotazione molto lunghi delle USL siamo stati costretti a rivolgerci ad un altro medico di un'altra USL il quale le ha rilevato una pressione all'occhio destro di 60 e di 20 a quello sinistro consigliandoci di valutare un intervento di ciclofotocoaugulazione dei corpi ciliari e stravolgendo del tutto la cura seguita finora sostituendo i colliri sopra menzionati con Cosopt senza conservanti, Qualid Ofta, Saflutan, Atropina e aggiungendo Diamox compresse per 14 giorni.

Siamo rimasti spiazzati e anche un po spaventati ed abbiamo subito prenotato un'altra visita con il precedente dottore che ha avuto in cura mia madre per oltre 3 anni ma prima del 26 marzo 2020 non sarà possibile.

Vi chiedo quindi un consiglio su cosa fare perchè al momento mia madre non avverte alcun disturbo all'occhio destro (a parte il rossore); possiamo aspettare fino a marzo per la prossima visita valutando il da farsi con il medico che cura mia madre da 3 anni o quel dato pressorio deve allarmarci e deve spingerci a rivolgerci a questo medico privatamente al più presto possibile?
[#1]
Dr. Dario Furgiuele Oculista 3
Buonasera.
A 70 anni le patologie di sua madre non possono essere abbandonate o trascurate per tanto tempo. Sicuramente quanto da lei riportato suggerisce la necessità di provvedimenti piuttosto urgenti. Per tale motivo, a parte la possibilità di scegliere un oculista privato di sufficiente esperienza per trattare un caso così complesso, tenga presente che vi sono gli estremi per rivolgersi al pronto soccorso ospedaliero più vicino. Inoltre, non sottovaluti la possibilità di rivolgersi a centri convenzionati.

Dr. Dario Furgiuele
Medico Chirurgo
Oftalmologo

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta ma quello che ci lascia perplessi è il fatto che mia madre, nonostante abbia una pressione così alta all'occhio destro, non accusi alcun tipo di disturbo a questo occhio. Non ha né dolore ne sensazione di peso ne sente tirare, ma presenta solo un leggero rossore rispetto all'occhio sinistro.
[#3]
Dr. Dario Furgiuele Oculista 3
Invece la cosa è assolutamente plausibile. Ciò non significa che in futuro il dolore non possa insorgere. Fermo restando che siete liberi di abbandonare gli occhi di sua madre, consideri che il destro, sebbene non vedente, può dare problemi che, se non prevenuti, potrebbero condurre alla necessità di rimuovere il globo, anche in urgenza se complicato da ulteriori stati morbosi. Il sinistro, l'unico occhio vedente, è già trattato per glaucoma ed è fratello gemello di un occhio che si è ammalato ed è diventato cieco. Consulti del genere possono darle notizie di massima, ma, se devo darle un consiglio, il mio è quello di trovare un filo diretto con un oculista realmente stimato da lei e da sua madre, che possa prendersi cura del caso. Se lo trova in una struttura convenzionata/ospedaliera, tanto meglio, ma se non ha un simile riscontro nella sua zona, si dia un pizzico sulla pancia quando fa la spesa, regala un gioco a suo figlio o va a cena al ristorante, mette da parte una piccola somma e faccia seguire privatamente sua madre: le assicuro che la vista vale molto più di tante cose di cui oggi non vogliamo fare a meno.

Dr. Dario Furgiuele
Medico Chirurgo
Oftalmologo

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test