Utente 340XXX
Salve,

sono un ragazzo di 29 anni, ed è una settimana che ogni volta che mangio oppure ho lo stimolo della fame, mi si gonfia una ghiandola sul collo, quasi sotto la mandibola, zona orecchio destro.

All'inizio pensavo ad un mal di gola, ma poi mi sono ricordato che 3 o 4 anni fà ho avuto dei fastidi simili e si gonfiava sempre una pallina sotto la lingua.
Per circa un anno mi hanno dato medicine per tante cose, ma non capivano cos'era, finche un bel giorno, non ebbi una colica salivare, andai in ospedale, mi fecero una siringa di bentelan perchè non capivano cosa succedeva, finche non arrivò una dottoressa e disse che era una colica salivare, ma che loro non erano attrezzati, mi dimesse e andai a fare una ecografia delle ghiandole salivari, uscirono gonfie ma senza calcoli...dopo qualche ora spontaneamente da quella pallina sotto la lingua, uscì una pietruzza di circa 2 millimetri e da allora son svaniti tutti i fastidi.

Può essere che mi sia tornato un calcolo salivare?
Avverto un fastidio, sotto la lingua, ma non sotto la punta della lingua come l'altra volta, questa volta e sul lato destro, molto indietro e si gonfia questa ghiandola sempre a destra sul collo, sotto la mandibola... dopo qualche ora, sparisce e poi ricompare quando mangio di nuovo...soprattutto se avverto la bocca un po acida..

Avete qualche consiglio?
Sono della provincia di caserta e non so a chi rivolgermi, come posso fare?
Da chi devo andare?
Ci sono medicine da prendere?

Per ora il rigonfiamento è poco, ma non vorrei arrivare ad avere una colica come l'altra volta che sembrava mi scoppiasse il collo.

Grazie mille

Saluti

[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
la scialolitiasi o calcolosi salivare è purtroppo recidivante, e se nel primo episodio la sintomatologia era riferibile ad un calcolo superficiale, cioè incuneato nella parte terminale del dotto escretore probabilmente, questa volta, considerando la tumefazione della ghiandola salivare sottomandibolare, possiamo sospettare un coinvolgimento più a monte.
Queste patologie sono di competenza maxillo-facciale, quindi sarebbe opportuno fare riferimento a centri specializzati, eventualmente universitari, vedi Salerno, Napoli: il suo medico di famiglia dovrebbe essere più informato in tal senso.
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Utente 340XXX

Gentile Dottore, grazie mille per la risposta.
Oggi ho fatto un ecografia al collo.

il referto dice:
Le scansioni sono condotte a livello del rafe mediano e delle logge linfatiche classiche del collo
In direzione mediolaterale e laterocervicale dx si apprezzano diverse formazioni a forma ovale con lieve compromissione periferica delle dimensioni massim e a destra di 13mm.
A livello perivascolare lungo la catena della giugulare interna si apprezzano numerose formazioni analoghe subcentrimetriche.
La maggior parte delle formazioni si presentano con una regolare differenziazione ilo-corticale come per formazioni linfonodali in fase reattiva.
Le ghiandole salivari appaioni senza evidenza di lesioni patenchimali e calcificazioni microlitiasiche appezabili.
Utile consulto specialistico per diagnosi completa definitiva.

In più mi ha detto che se c'è un calcolo salivare sarà nel "condotto"...

Che significa tutto ciò. come mai i linfonodi così infiammati?

Grazie ancora
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Niente di allarmante, lei ha soltanto parecchi calcoli nel dotto salivare, causa del suo problema. Andrebbero eliminati. Si può rivolgere, come già detto dal collega Palomba, presso un centro di chirurgia maxillo-facciale.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#4] dopo  
Utente 340XXX

Grazie per la risposta,
sono stato dal mio medico curante, ho spiegato tutta la situazione, ma lui mi ha dato da fare esami del sangue:

elettroforesi proteica
streptococco anticorpi anti streptolisinico tas
gpt alt/transaminasi ematica
bilirubina totale e frazionata ematica
emocromo completo con formula e piastrine
got ast/transaminasi ematica
azotemia
glicemia a digiuno

da fare domani mattina per capire la questione dei linfonodi...

i calcoli non li aveva proprio presi in considerazione...poi ha detto prendi anche uno spasmex cpr 3 al giorno per 7 giorni...e bevi molta acqua.


Io ora sono sicuro che dipende tutto dai calcoli, anche perchè è come se li sentissi sotto la lingua...ma il mio medico curante non li prende molto in considerazione...
Ho chiesto cercando di non "offenderlo"se conoscesse qualche specialista a cui potermi rivolgere ma nulla...

Ho letto che si può usare anche la litotrissia, andando a milano...sono disposto anche a viaggiare per risolvere il problema, anche perchè il dolore al collo diventa insistente..e ogni tanto mi formicola anche la guancia destra.

Saluti

[#5] dopo  
Dr. Orazio Ischia

32% attività
0% attualità
16% socialità
LIPARI (ME)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentilissimo paziente i suoi calcoli sono assolutamente evidenti clinicamente per la frequanza del dolore in fase prandiale,ed il fatto induce a credere che si trovino nel condotto e che a causa della loro presenza impediscano la fuoriuscita della saliva,da qui il dolore.Il miglior posto a lei più vicino è a mio modesto parere il reparto di medicina orale del prof. Michele Mignona dell'università Federico II di Napoli.Da lì eventualmente sarà instradato alla chirurgia orale.Cordiali saluti
Dr. orazio ischia odontoiatra
perfezionato in chirurgia orale,implantare,parodontale ,endodonzia,protesi,medicina orale, in odontologia forense,

[#6] dopo  
Utente 340XXX

Gentili Dottori,

resto sempre più sbalordito...

Ho prenotato una visita specialistica all'ospedale di benevento, 70 km da casa mia, pago regolarmente il ticket dopo una fila incredibile e ore di attesa...
Finalmente oggi la visita al reparto di chirurgia maxillo-facciale e odontostomatologia.

Entro dentro, non mi fanno nemmeno sedere...qual'è il problema, ed io sospetta calcolosi salivare...il dottore ride..
E da cosa le deduce...spiego tutto quello che ho detto a voi, lui guarda l'ecografia che ho fatto la settimana scorsa e mi dice..si ci sono dei depositi e forse ci saranno anche dei calcoli.
Per me comunque lei ha una scialoadenite acuta che sta diventando cronica, quindi presto le verrà asportata la ghiandola salivare dx.
Comunque prenda:

Bactrim cpr - 1 compressa ogni 12 ore.
flaminase confetti - 3 confetti al giorno per 7 giorni

e così nonostante io continuassi a chiedere informazioni, vengo liquidato in 5 minuti contati, forse anche meno...con antibiotico, antinfiammatorio e la paura di un operazione chirurgica.

Inizio a pensare di dover andare a milano...