Utente 368XXX
Gentili Dottori,
ho 45 anni. Da sei mesi avverto continuamente un sapore aspro-metallico in bocca, alla base della lingua, in assenza di altri sintomi né tantomeno di bruciori. Ho consultato dapprima l’odontoiatra che non ha riscontrato infiammazioni e patologie visibili del cavo orale e mi ha consigliato di fare una visita ORL. L’otorino mi ha prescritto una cura per un mese per reflusso gastro-esofageo, insieme a Pulmaxan per aerosol, ma non e' servito a nulla. Un secondo otorino non ha riscontrato nessuno stato infiammatorio in corso a laringe e faringe, quindi ha pensato a un'infezione batterica del cavo orale e mi ha prescritto una cura di antibiotici (Velamox) e colluttorio a base di clorexidina. Neppure questa cura ha avuto risultati significativi. Da cosa può dipendere? Da circa un anno assumo fermenti lattici integrati con vitamine B e acido folico, a cicli di tre mesi con uno di pausa, prescritti per un problema di irritabilita’ del colon.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
il sapore metallico in bocca è una evenienza relativamente comune.
Dipende essenzialmente da due fattori: la presenza di ricostruzioni metalliche in bocca (amalgama e restauri protesici), unite ad una acidità del tubo digerente.

In un bagno salino (come la saliva), ad un PH diverso da 7, condizione di neutralità, i diversi metalli si comportano come anodo-catodo, rilasciando ioni metallici; questa è la causa del sapore metallico che lei avverte in bocca.
La soluzione del problema è multifattoriale, e coinvolge sia l'alimentazione e la correzione del PH (acidità) sia con una corretta dieta che con integratori alimentari appositi, e anche l'odontoiatria.
La rimozione di tutti i manufatti metallici di sicuro le farebbe sparire il sapore metallico, venendo a mancare i "generatori" di ioni, ma non risolverebbe il problema metabolico dell'acidità.
La sola correzione del PH risolve i problemi creati dal polimetallismo in quanto "pila galvanica", ma non eventuali problemi legati alla eventuale tossicità dei metalli usati nei restauri.

Impossibile essere più precisi, in un consulto telematico, soprattutto per quanto riguarda eventuali cause concumitanti.

Lo specialista di riferimento comunque è l'odontoiatra, non l'otorinolaringoiatra.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#2] dopo  
Dr. Maria Cristina Brotto

20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2003
Gent.ma paziente Le consiglierei eventualmente di andare dal suo odontoiatra per effettuare una ortopantomografia (panoramica) per controllare più a fondo eventuali sue otturazioni in amalgama o eventuali manufatti protesici che potrebbero avere a che fare con il suo problema.
A volte influisce il fatto anche che in una stessa bocca ci sono vari tipi di metalli, dall'argento, all'oro e così via.
cordiali saluti maria cristina brotto
M.Cristina Brotto

[#3] dopo  
Dr. Matteo Rossini

20% attività
0% attualità
8% socialità
MODUGNO (BA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2006
Assume altri farmaci per altre patologie? ha ricostruzioni in amalgama? ha ponti e/o corone o altri manufatti protesici? ha altre patologie sistemiche o in altri distretti anatomici, quali colon?
grazie Matteo Rossini
Dr. Matteo Rossini

[#4] dopo  
Dr. Bruno Marcelli

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
I sintomi che riferisce potrebbero avere una genesi multifattoriale. Ha più metalli diversi per ricostruire o protesizzare i denti (ricostruzioni in amalgama+ corone in metallo-ceramica o protesi rimovibili metalliche)? Questo, come già ampiamente esposto dal Dott. Formentelli e dalla dott.ssa Brotto, potrebbe essere una concausa. Se non vado errato, anche l'acido folico ha una eliminazione nel fluido gengivale e nella saliva, sicchè anche questa terapia può concorrere al problema. Eliminjando un fattore per volta si potrebbe arrivare alla giusta soluzione. Cordialmente Dott. Bruno Marcelli

[#5] dopo  
Dr. Elio Chello

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
I sintomi da Lei descritti sono ascrivibili a vari fattori, sicuramente protesi in lega vile , otturazioni "datate" in amalgama, ma anche patologie sistemiche, diabete. Una corretta valutazione di tali fattori potrà dare una risoluzione al Suo problema.


Cordiali Saluti

Dott. Elio Chello
Dott. Elio Chello

[#6] dopo  
3885

Cancellato nel 2008
caro amico,
i colleghi hanno già risposto a tutto.
la saluto con affetto.
p.s: il tutto è sempre rifeibile ad interventi eseguiti on line

[#7] dopo  
Dr. Paolo Patrucco

24% attività
0% attualità
4% socialità
CASALE MONFERRATO (AL)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2000
gentile paziente ,
potrebbe essere l'acido folico a causarle il sapore metallico ,se le è possibile non lo assuma per almeno un mese e veda cosa succede.
cordialmente
Paolo Patrucco
Paolo Patrucco

[#8] dopo  
Utente 368XXX

Grazie delle Vostre considerazooni. Io penso che se si trattasse del problema dei metalli delle otturazioni o dell'acidita' gastrica, il sapore aspro sarebbe diffuso in tutta la bocca, non localizzato in una zona precisa della lingua. Non assumo altri farmaci, non soffro di diabete, non ho patologie rilevanti se non un poco di irritabilita' del colon, che credo sia una patologia comune a tanti. Provero' a sospendere l'acido folico.
Cordiali saluti e vivi ringrazziamenti a tutti

[#9] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Le posso aggiungere che, prima che procedessi alla rimozione delle amalgame dalla mia bocca, il sapore metallico che avvertivo era localizzato e non generalizzato.

Cordialmente
Sergio Formentelli
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#10] dopo  
Dr. Alberto Ricciardi

24% attività
0% attualità
12% socialità
TREBISACCE (CS)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Cara amica,
a questo punto, " di mille voci al sonito" aggiungo anche la mia, consigliandole anche:
1) esami della funzionalità o/o della sofferenza epatica ( got, gpt, gamma-gt, fosfatasi alcalina)
2) accurata igiene della lingua ( mediante raschietto opp. spazzolino)
3) DAKTARIN sospensione OPP. MYCOSTATIN per una settimana ( per escudere l'eventualità di una candidosi orale).

Ci tenga informati!

Dr. Alberto Ricciardi
Odontoiatra - Ipnotista
via Fratelli Rosselli 16, 87075 Trebisacce (CS)
tel 3495338167