Utente 533XXX
Salve,
vi racconto il mio problema per avere un vostro consulto...
Circa 15 giorni fa ho avvertito dolore ai denti nel lato sinistro dell'arcata inferiore. Il dolore non riguardava un singolo dente ma vari denti. Pensando si trattasse di sensibilità di cui ogni tanto soffro ho usato un po di dentifricio per denti sensibili senza alcun miglioramento. Allora mi sono rivolto al mio dentista che ha dato un occhiata senza radiografia e non ha riscontrato particolari problemi. Intanto il dolore aumentava. Allora mi ha prescritto la radiografia (Ortopantomografia), antibiotico (2 Augmentin al giorno) e antidolorifico (1 Oki Bustine massimo 2 al giorno). Intanto ho ritirato la radiografia e l'ho portata a vedere al dottore che come sospettava ha riscontrato problemi ai denti del giudizio inclusi cosa che vedemmo anche una decina di anni fa ma decidemmo di non intervenire perchè non vi era alcun problema. Ora sono al sesto giorno di cura e la situazione è questa: non sento dolori, ad intervalli provo fastidio alla mandibola quasi ad arrivare fino all'orecchio ed a volte anche qualche dente è coinvolto. Però è un fastidio sporadico.
La radiografia ha mostrato:
Disodontiasi in mesioversione di 18, 28, 38.
Disodontiasi di 27.
Il dente che adesso crea dolore è in posizione orizzontale e non preme su altri denti ma sul nervo, almeno così mi ha spiegato il dottore.
Ogni tanto soprattutto nei primi giorni ho provato dolore anche nell'arcata superiore.
Cosa mi consigliate? Io faccio per 10 giorni l'antibiotico e poi mi fermo sperando che passi tutto a non mi dia fastidio almeno fino a gennaio.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Alessandro Aversa

28% attività
0% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
potrebbe essere il dente del giudizio ed il dentista dovrebbe consigliarla per il meglio, avendo visto le radiografie; se ritiene che debba essere tolto si faccia consigliare un bravo professionista esperto in materia e chieda un consulto; non potendola visitare o vedere le radiografie è un pò difficile consigliarle se estrarre o no; se la sintomatologia scompare e il dentista non ritiene sia urgente toglierli, potrebbe anche attendere un futuro episodio per prendere il toro per le corna.
Dr. C. Alessandro Aversa
Medico Chirurgo Odontostomatologo in Firenze
www.dentistaversa.it

[#2] dopo  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
4% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,
perchè dice che spera di non avere fastidio fino a gennaio? E se dovesse invece capitare un problema (cosa che ovviamente non le auguro) prima, magari di domenica, cosa farebbe?
E' molto probabile che il dolore che prova in modo diffuso sia dovuto ad una forma nevralgica causata dal dente in disodontiasi.
Valuti con lo specialista l'estrazione (eventualmente chirurgica) del dente e consideri che se il dente è nell'arcata inferiore e vicino al decorso del canale mandibolare (dove scorre il nervo), è prudenziale effettuare anche una TAC per la valutazione corretta dei rapporti anatomici tra radici dentarie e nervo mandibolare.
Cordialmente
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#3] dopo  
Utente 533XXX

Ora attendo i prossimi giorni per regolarmi. Se il dolore passa del tutto rimando il discorso ai prossimi dolori. Se invece avverto qualche fastidio prenoto la visita nella struttura ospedaliera consigliatami dal mio dentista perchè effettivamente se devo subire l'intervento meglio subito che rimandare sempre.
Ieri non ho proprio preso l'antidolorifico perchè non ce ne è stato bisogno.
In settimana ho avuto sporadicamente diarrea. Ora sono alcuni giorni che prendo prima di andare a dormire una cps di fermenti lattici (Enterolactis Plus). Però oggi di nuovo si è verificato il problema. Visto che l'antidolorifico l'ho sospeso posso pensare che il problema sia causato dall'Augmentin. E' possibile?
Visto che oggi sono al settimo giorno di antibiotico, sospendo o vado avanti?
Grazie ancora.

[#4] dopo  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
4% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
E' sicuramente dovuto all'antibiotico. Poichè ha già effettuato sette giorni di terapia con Augmentin provi a sospenderlo, continui con i fermenti lattici e se gli episodi di diarrea non dovesse risolversi, si rivolga al suo medico.
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"provo fastidio alla mandibola quasi ad arrivare fino all'orecchio "

Potrebbe non essere in dente del giudizio il responsabile: almeno un arrossamento della gengiva sopra dovrebbe esserci.
Le do una possibile altra interpretazione, da valutare con il suo dentista.
Potrebbe essere il segno di una disfunzione dell'articolazione temporo mandibolare, e il dolore essere riferito al punto in cui la mandibola si attacca al resto della testa, proprio appena avanti all'orecchio.

Impossibile saperlo, on-line, almeno sulla base degli elementi che ci ha fornito.
Il professionista di riferimento per queste patologie è lo gnatologo.

https://www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/439/Lo-gnatologo-ma-chi-e-costui

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#6] dopo  
Utente 533XXX

Per quanto riguarda il disturbo mandibolare posso dire che fin da bambino ogni tanto soffro di affaticamento ai muscoli masticatori. Compare una tantum, a volte per mesi non ne risento. Ripeto che è una cosa alquanto rara. Altra cosa che ho notato che quando mastico se per caso ho la mano che spinge sull'orecchio sento dei rumori (magari è normale).
Altro problema di cui soffro riguarda la cervicale che da novembre dicembre compare e vai via dopo molti mesi. Qualche volta ne ho sofferto anche in estate ma solo per pochi giorni. Questo fastidio mi accompagna da 2/3 anni.
Soffro a volte di dolori a trapezio, ma l'ortopedico mi spiegò che questo dipendeva da un problema che ho alla colonna vertebrale, niente di grave ma facendo body boulding ogni tanto è normale che si infiammi (non ricordo ora come ora di cosa si tratta). Stranamente il dolore compare anche quando sono seduto o cammino molto a piedi (non sempre).
Ritornando al problema principale per cui ho richiesto il consulto, i denti, ogni tanto soffro di sensibilità, infatti uso spesso dentifricio per denti sensibili. Attualmente il dolore forte è sparito, compare ogni tanto dolore ad alcuni denti (più fastidio che dolori) che spingendo con la lingua sembra aumentare (magari è solo una sensazione), un po di fastidio al nervo che posso toccare sul mento e in rari casi ancora sento un piccolo fastidio alla mandibola. E' come sbattesse nei posti citati. Va e viene insomma.
Secondo il dentista il problema è il dente del giudizio incluso in posizione orizzontale, lontano dagli altri ma vicino al nervo.
Ora non sto prendendo ne antibiotico ne antidolorifico perchè non ne sento il bisogno.
Cosa mi consiglia di fare?
Grazie.

[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"fin da bambino ogni tanto soffro di affaticamento ai muscoli masticatori. Compare una tantum, a volte per mesi non ne risento."

"Altro problema di cui soffro riguarda la cervicale che da novembre dicembre compare e vai via dopo molti mesi"

"Soffro a volte di dolori a trapezio"

"ogni tanto dolore ad alcuni denti (più fastidio che dolori) che spingendo con la lingua sembra aumentare"



Il mio sospetto è che possa esserci una malocclusione o, più probabilmente, il bruxismo alla base dei suoi problemi, e non il dente del giudizio.

Cosa è il bruxismo lo spiego qui:
www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1363/Bruxismo-diagnosi-e-terapia
www.malocclusione.it

Si consulti con uno gnatologo.
Questa figura professionale spesso poco conosciuta è descritta qui:
http://www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/439/Lo-gnatologo-ma-chi-e-costui

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#8] dopo  
Utente 533XXX

Salve,
aggiorno la mia situazione dopo un mese dai primi problemi...
Dopo la terapia con antibiotico e qualche antidolorifico sono stato bene per 15 giorni. Ad inizio dicembre sono tornati i dolori, forti in alcuni casi sia al lato inferiore che a quello superiore. Mi sono rivolto per un consulto ad un odontoiatra rinomato nella mia zona che guardando la radiografia mi ha fatto notare che il dente del giudizio in basso a sinistra è coricato orizzontalmente lontano dagli altri denti ma attaccato al nervo alveolare e quindi c'era bisogno di una TAC (Dentalscan) per approfondire perchè potevano esserci rischi più o meno gravi per l'intervento. Dall'esame è venuto fuori:
- Disodontiasi degli ottavi in spiccata mesioversione i superiori e totalmente ritenuto (con asse corono-radicolare disposto orizzontalmente e cisti periconale) l'inferiore sinistro. Ritenuto anche il settimo superiore sinistro le cui radici protrudono nel seno mascellare.
Sono tornato oggi con l'esame dal dottore che mi ha spiegato che bisogna intervenire quanto prima sul dente del giudizio inferiore sinistro in quanto è il principale artefice dei forti dolori di cui soffro. Dalla mia c'è il "vantaggio" che rimuovendo la cisti si crea spazio a sufficienza per tirare fuori il dente del giudizio incriminato senza forzare molto, però visto che il dente è proprio sul nervo alveolare, ci sono rischi di lesionarlo e quindi di parastasi. In più mi ha parlato possibili danni (rari) alla mandibola.
Lui mi ha proposto l'intervento a fine settimana o al massimo subito dopo il 6 gennaio consigliandomi di farlo subito. Io vorrei farlo immediatamente perchè i dolori spesso sono forti però non vorrei rovinarmi le feste Natalizie (e rovinarle a chi mi circonda) non potendo uscire e ritrovarmi inoltre con evidenti difficoltà nel mangiare. Inoltre dovrei farlo poco prima dei 3/4 giorni in cui lo studio e chiuso e quindi in caso di problemi dovrei attendere la riapertura e questo non mi entusiasma.
Voi cosa mi consigliate? Posso prendere un paio di bustine di OKI al giorno nell'attesa che arrivi il 7/8 gennaio per fare l'intervento? Posso tamponare in qualche altro modo?
Grazie.

[#9] dopo  
Dr. Carlo Alessandro Aversa

28% attività
0% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
da quello che ha scritto le consiglio di farsi un'altra settimana d'antibiotico e antidolorifico x controllare infezione e dolore e rimandare l'intervento a dopo il 6/1 (mi sembra che anche il suo dentista l'aveva consigliato).
Se il chirurgo conosce il suo mestiere è difficile che ci siano lesioni permanenti; al massimo temporanee; scelga bene l'operatore.
Saluti
Dr. C. Alessandro Aversa
Medico Chirurgo Odontostomatologo in Firenze
www.dentistaversa.it

[#10] dopo  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
4% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Come le avevo già scritto nel post 2 era meglio "procedere" subito con l'intervento per le problematiche del dolore che lei riferiva già oltre un mese fa.
Adesso segua i consigli del Dott. Aversa.
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com