Utente
gentili dottori, sono un ragazzo di 29 anni, normopeso, nessun problema di salute. da qualche giorno ho notato che la parte sottostante della lingua è un pochino gonfia.mi spiego meglio:sollevando la lingua, noto che solo la parte a sinistra del frenulo che sta sotto la lingua, è un pò più gonfio della parte destra. inoltre ho un piccolo dolore nella parte bassa della bocca, proprio sotto la mandibola (proprio nella parte molle della bocca dove finisce l'arcata dentale). tocco quella parte con la lingua come se fosse un piccolo tagietto e mi fa un pochino male. (non so se sia un linfonodo, un capillare o cosa), toccandolo con un dito da dentro la bocca sento come una pallina morbida. la prima volta (domenica scorsa) ho sentito un doloretto improvviso, durante solo qualche secondo,proprio in quella parte (come se fosse una piccola fitta muscolare quando si gira il collo.non so come altro spiegarlo. ma comunque proprio in direzione di quella piccolo pallina. tocco la parte destra, e non mi sembra di sentire lo stesso (come dire, non sento la stessa cosa in modo simmetrico con la parte destra della bocca).ho sentito quello strano dolore domenica per strada dopo essere stato in palestra e aver fatto la sauna. tornerò in italia per le vacanze di natale e andrò dal dottore, adesso sono all'estero. sarei grato se qualcuno potesse darmi un'opinione. faccio presente che non sono un fumatore: avrò fumato qualche sigaretta qualche volta (ad esempio una ogni 2 settimane, o una al mese), ma solo per qualche mese.

[#1]  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
dalla sua descrizione appare plausibile un coinvolgimento di una ghiandola sottomandibolare (che tipicamente è alloggiata sotto la lingua in numero pari,destra e sinistra). Via internet capirà che non è possibile darle ulteriori indicazioni se non quelle di un eventuale antibiotico in caso di gonfiore/dolore e di una visita non appena torna a casa.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#2] dopo  
Utente
grazie per la risposta dottore. allora, poco fa sono tornato dal medico generico che mi ha visitato, e mi ha detto che secondo lui si tratta di un gonfiore della ghiandola sottomandibolare. mi è sembrato sicuro, perchè appena mi ha guardato dentro la bocca mi ha detto questo. mi ha toccato con il dito proprio il punto in cui avverto un pochino di fastidio (non direi dolore). mi ha detto che non gli è sembrato di sentire calcoli, e che qualora dovessero formarsi, occorrerebbe intervenire. non mi ha voluto prescrivere nessun trattamento farmacologico. in 2 settimane dovrei tornare in italia. le chiedo se è possibile che il gonfiore si risolva da sè (e più o meno in quanto tempo) oppure l'operazione va comunque fatta perchè non c'è altra soluzione che quella chirurgica. le chiedo questo perchè tra 2 settimane inizierà il periodo natalizio, quindi non so se l'ospedale/il dentista (o chi di dovere) potranno operarmi prima che a metà gennaio dovrei ripartire dall'italia. un'ultima domanda: non vorrei essere esagerato, ma in linea di massima, stando così le cose, è verosimile escludere qualche malattia più seria, tipo cancro alla lingua o alle ghiandole salivari? non c'è nessuna parte "dura" nel rigonfiamento ma è tutto molto morbido. scusi per la mia esagerazione. grazie per la risposta.

[#3]  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
farei un wait and see ed attendere, magari il quadro si risolve spontaneamente. Complimenti al medico che dice di non palpare calcoli con il solo dito qui da noi di solito si richiede una ecografia:).
Alla sua età pensare a qualcosa di più grave non appare giustificato.
Quando torna in Itala farà gli esami opportuni e da li si vedrà meglio cosa fare.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#4] dopo  
Utente
grazie mille per la gentilezza dottore. dunque, oggi pomeriggio, visto che il gonfiore alla ghiandola sottomandibolare rimane, ho deciso di andare direttamente in ospedale per essere rassicurato più che altro. il dottore (suppongo l'otorino di turno, visto che è stato chiamato dal primo medico che mi ha ricevuto oggi all'ospedale), mi ha toccato la ghiandola e mi ha confermato quanto detto dal medico generic (e cioè anche secondo lui il ristagno di saliva e gonfiore sarebbe dovuto ai calculi), escludendo con certezza (o almeno, così ha detto...) che si trattasse di qualcosa di più serio, sicuramente non un cancro per intenderci. mi sono tranquillizzato, ma da ipocondriaco quale sono (purtroppo), mi chiedo e le chiedo: è possibile che un otorino possa (basandosi solo sul toccare con le dita il gonfiore), escludere che si tratti di cancro e ritenere che la causa siano solo I calculi? ad ogni modo mi ha consigliato di succhiare del limone perchè faciliterebbe lo sgonfiamento e generalmente il gonfiore dovrebbe passare nel giro di qualche giorno. sicuramente quando tornerò a casa in italia (vedrò se ho ancora questo problema) e in caso mi recherò dal mio medico di famiglia e chiederò meglio a lui. grazie davvero per la cortesia