Attivo dal 2008 al 2015
Salve dottori

avrei un quesito che un po' mi crea dell'ansia da un po' di tempo. Da metà - fine luglio, mi sono accorto di avere una patina chiara (forse gialla o biancastra) verso l'inizio della lingua, praticamente dove c'è l'attaccatura con la gola (mi scusi se mi esprimo così ma non so in che altro modo spiegare) che se la spazzolo va via e dopo alcuni giorni si riforma.

Sono un fumatore e ho un'alimentazione non sempre correttissima (tipo mangiare fuori dai pasti, anche la sera tardi, gelati o patatine nei sacchetti)

Faccio una digressione: nel mese di marzo ho estratto un giudizio incluso con cisti radicolare e ho dovuto assumere augmentin per 15 gg + cortisonico per 6 gg e soventi sciacqui di clorexidina. Sospese le cure non avevo piu' nulla, fino, appunto al mese di luglio in cui è comparsa questa patina. Devo dire, in recentemente, ho dovuto assumere antibiotici per 5 gg causa cistite, ma non so se imputare questo nomeno a queste assunzioni, dal momento che da fine aprile in poi non ho assunto piu' farmaci.
Ho il timore possa trattarsi di candidosi orale: mi sono fatto vedere da uno dei dentisti di famiglia, ad agosto, e lui disse che non si trattava di quella patologia, ma di un fattore cellulare... la stessa cosa disse il sostituto del mio medico curante.
Dicevo che ho il timore si tratti di quella, avendo letto in rete che le candidosi orali vengono raramente e spesso in gravi debilitazioni del sistema immunitario dovuto a malattie abbastanza serie.

E mi sono anche preoccupato perchè la scorsa estate ho curato una micosi inguinale e la mia mente fa delle associazioni strane.

Secondo Voi di cosa potrebbe trattarsi e mi devo preoccupare?

Sintomatologie particolari, a parte la patina, non ne riscontro se non una lieve secchezza, a volte, al riveglio mattutino.

grazie

[#1]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
verosimilmente non è candidosi
lo spazzolamento permette di rimuovere la placca come è necessario/consigliabile fare regolarmente
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2008 al 2015
Grazie dott. Finotti per la risposta celere. Le faccio presente, però, che spazzolo regolarmente con pulisci-lingua, ma dopo 2-3 gg la patina si riforma nuovamente.
Il dentista di famiglia disse che potrebbe essere il risultato di depositi alimentari, sarà x questo che si riforma?

Non ho bruciori e non ho dolori, neanche alla rimozione della patina. Che cosa mi consiglia?
Lei, quindi, ritiene non si tratti di micosi?

[#3] dopo  
Attivo dal 2008 al 2015
gentile dott.Finotti, leggendo in rete ho visto di un auto-test con la saliva: sputando in un bicchiere semi pieno noto piccoli filamenti che vanno verso il fondo, ma e' suggerito farlo al mattino e io l'ho fatto di sera (ma credo che l'esito sarebbe lo stesso). Crede allora che si tratti di candida? La patina si presenta solo al mattino, di colore bianco-giallastro e si rimuove con spazzolino e si riforma in genere in un paio di gg.

Sono un pò in ansia perchè leggo cose un po' inquietanti relative alla candida orale; è vero che ho fatto cure antibiotiche da fine febbraio a fine marzo, con sciacqui di clorexidina e bentelan.. ma per lei, Dott. se fosse candida è verosimile che si presenti a luglio, a distanza di alcuni mesi dalle suddette cure? avendo letto che può essere connessa a scompensi del sistema immunitario ho un po' di agitazione

il test dello sputo nel bicchiere è attendibile per lei?

[#4] dopo  
Attivo dal 2008 al 2015
Gentili dottori, scusatemi il disturbo ma vorrei un parere.
Essendomi fatto vedere da un odontostomatologo, il suddetto ha diagnosticato candida linguale e mi ha dato Diflucan 50mg per 7 gg + Micotef gel 2%.
Ora siamo alla terza applicazione di Micotef, ma i fastidi successivi all'applicazione sulla mucosa con conseguente ingerimento di piccole parti del prodotto dovuto alla salivazione, mi generano dei bruciori al tratto gastrico un po' forti e lo associo anche al gastroprotettore.
E' possibile (magari parlando con lo specialista) modificare la cura e utilizzare un altro prodotto?

Inoltre, se non dovesse regredire la patina bianca sulla lingua (che anzi, stamane, dopo 3 applicazioni di micotef e 1 compressa Diflucan, mi pareva anche maggiorata e l'ho spazzolata con la lingua) è possibile che non sia una micosi ma altro?

Spero in una vostra lettura e successiva risposta. Grazie.