Utente
Da tempo non oso affrontare le cure odontoiatriche per via di una eccessiva sensibilità alle manipolazioni che si manifesta con ripetuti conati di vomito, anche la pulizia mi crea problemi. Tale reazione è indotta anche dal solo passggio del mio spazzolino o del filo interdentale rigido. Dovrei rifare un ponte ma il solo pensiero mi provoca detta reazione (!!!). Il dentista ha provato con una pastiglia, a parer mio un placebo poichè non ho avuto alcun miglioramento. Esiste qualche rimedio efficace? Ho pensato persino ad una anestesia!
Grazie

[#1]  
Dr. Matteo Erriu

24% attività
0% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
IGLESIAS (SU)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile paziente, purtroppo il riflesso del vomito è un problema molto diffuso e quando raggiunge il livello da lei raccontato diventa un vero e proprio impedimento a qualsiasi manovra odontoiatrica.

Una soluzione potrebbe essere esegurie le cure sotto sedazione (NON anestesia generale badi bene) così da ridurre al minimo le sue reazioni agli stimoli...

Lascio qundi la parola ai colleghi nel caso avessero altre soluzioni per affrontare il suo caso.

Cordiali saluti
Dr. Matteo Erriu

[#2]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non so se la compressa da Lei assunta sia un antiemetico ( tipo Plasil per intenderci), ma nel caso non lo fosse, potrebbe provare con questo (2 cpr al giorno iniziando almeno 4 giorni prima dell'appuntamento). Mi preme chiarire che detto farmaco agisce sul centro del vomito bloccando le sinapsi per cui "cura" solo l'emesi fisio o parafisiologica ( per capirci, se il suo è un problema psicologico, questo farmaco o similari, non faranno assolutamente niente). In questo caso sarebbe utile effettuare una sedazione (come consigliato dal collega Erriu)o una presedazione con ansiolitici leggeri.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#3] dopo  
Utente
Ringrazio i gentili dottori,
- non credo che la compressa fosse Plasil: mi è stata data pochi minuti prima della seduta, da sciogliere in bocca, provocando un leggero pizzicore.
- poichè ritengo che coesistano le due cause, quella psichica indotta da quella fisica, Lei crede, egregio dott. Muraca che possa percorrere contemporaneamente le due strade (Plasil+sedazione)?
E' comunque quest'ultima compito del dentista?
Grazie.

[#4]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile paziente, io proverei prima con il farmaco menzionato, può darsi che basti da solo.
Si la sedazione viene effettuata anche in studio, non tutti i colleghi però utilizzano il protossido, dovrebbe informarsi prima.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#5]  
Dr. Marco Capozza

40% attività
4% attualità
16% socialità
TRICASE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Le compresse che si sciolgono in bocca per prevenire il vomito (tipo Boma) si usano da molto tempo e generalmente non sono placebo. Nella maggior parte dei casi in effetti funzionano ma talvolta lo stimolo è presente anche al contatto con la lingua e non solo con il palato e peggiora con la durata della terapia.
Può provare a chiede il nome di un dentista che utilizza la sedazione cosciente presso un produttore come il seguente http://www.tecnogaz.com/website/profile.aspx?id=436&pkey=427
cordiali saluti
Dott. Marco Capozza
http://www.dentista-lecce.com

[#6] dopo  
Utente
Ringrazio i dottori per le loro attenzioni e seguirò i consigli.
Buon lavoro a tutti!