Utente cancellato
Gentili dottori, sono un ragazzo di 28 anni. Sabato mattinami sono alzato con un forte mal di gola quando deglutivo; mia madre mi ha dato un occhiata e secondo lei c'erano delle palline bianche vicino le tonsille (non ho avuto febbre). Ho chiamato il dottore e mi ha detto di non prendere l'antibiotico per via orale ma di fare una cura con il Bornilene spray (5 nebulizzazioni al giorno). Inoltre poichè mi sentivo il naso otturato mi ha detto di prendere una bustina di fluimucil tutte le sere.
Lunedi mi ha visitato e mi ha detto che la gola era arrossata e la lingua bianca (?????) e di continuare con il bornilene.
Il problema è che io ormai da un pò di tempo (da prima del mal di gola) avverto uno sgradevolissimo sapore in bocca, soprattutto dopo aver bevuto dell'acqua. Lui mi ha detto che potrebbe essere l'infezione ma a me il dolore con il bornilene è passato, ma questo saporaccio persiste (quando bevo è una cosa schifosa) e anche chi mi sta vicino lo ha notato. Mi sorge il dubbio se non possa essere magari un problema ai denti: un anno e mezzo fa ho tolto un dente (al momento non ricordo quale) che si era cariato e mi si era spezzato: il dentista prima lo ha devitalizzato, poi estratto e infine me lo ha ricostruito. Potrebbe essere che questo saporaccio derivi da un problema dentale? che magari sia collegato al colore bianco della lingua.
Ho un pò di paura perchè non vorrei che sottovalutando la cosa, qualora ci fosse un infezione poi potrebbe diffondersi. Potete darmi qualche consiglio? C'è un modo per capire se c'è qualche infezione in corso nella mia bocca, magari qualche tampone o roba simile. Devo riandare dal dentista?
Mi scuso per le tante domande ma ho un pò di timore, grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
gentile utente,
il cattivo sapore potrebbe essere provocato dall' assunzione persistente di farmaci che spesso possono provocare alterazione del gusto di cibi o bevande.
l'alito cattivo (alitosi) può essere provocato da una scarsa igiene orale domiciliare e da mancate visite periodiche coadiuvate da igiene professionale (ablazione del tartaro e profilassi). Se il problema dovesse persistere anche dopo l'intervento odontoiatrico allora si può valutare l'eventuale presenza di batteri a livello gastrico (helicobacter pylori). Pertanto le consiglio prima di tutto di rivolgersi al suo dentista di fiducia. Cordialmente.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#2] dopo  
334789

dal 2016
Gentile dottore la ringrazio. Come le ho detto non ho mai avuto prima d'ora questi problemi. Una decina di giorni fa ho iniziato ad avvertire questo sapore cattivo in bocca soprattutto quando deglutivo e bevevo acqua. Sul momento non ci ho fatto caso, poi quando mi è venuto il mal di gola ho pensato che magari le due cose possono essere collegate.
Ora il dolore alla gola è completamente passato ma il cattivo sapore in bocca no. Inoltre da un paio di giorni ho notato che il dente che mi è stato ricostruito mi sta dando fastidio, anche se non si tratta di dolore vero e proprio.
Il mio timore nasce dal fatto che ho letto (so che non si dovrebbe fare ma è stato più forte di me) che a volte un problema dentale può portare alla diffusione dei batteri in tutta la bocca (quindi anche alla gola) e addirittura se non curato anche alle altre parti del corpo con conseguenze molto gravi. Tutto ciò mi ha messo in agitazione perchè ho paura che questi batteri abbiano già iniziato a diffondersi come testimonia l'infezione alla gola. Sono un pò preoccupato.

[#3] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
la presenza di un dente infetto, normalmente provoca reazioni flogistiche localizzate nell' area di origine dell' infezione. Il nostro sistema immunitario si attiva per bloccare e circoscrivere l'infezione, ed in tal modo blocca la disseminazione dei batteri nel corpo. Le infezioni che comprendono diversi elementi dentari e le loro strutture di supporto, se non curate e persistenti, possono accentuare manifestazioni sistemiche (nel corpo) già presenti o che hanno maggiore predisposizione ad ammalare organi e apparati. Indubbiamente come le ho già scritto sarebbe utile una visita di controllo odontoiatrica specie se alla quale non è stato sottoposto da più di 6 mesi. Cordiali saluti.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#4] dopo  
334789

dal 2016
Gentile dottore la ringrazio. Domani mi andrò dal dentista. Mi tolga un ultima curiosità: trattandosi nel mio caso di un dente ricostruito basterebbe una cura antibiotica oppure bisognerebbe comunque togliere il dente?

[#5] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Bisogna valutare prima di tutto, lo stato in cui si trova l elemento dentario, se presenta carie, che tipo di carie (penetrante o destruenta), la distanza di questa dalla polpa dentaria, il rapporto tra la superficie dentale sana e quella da ricostruire o ricostruita, se può e deve essere devitalizzato e protesizzato ed infine se compromesso a tal punto da dover essere estratto. La terapia antibiotica è necessaria solo in caso di ascesso e non è sufficiente da sola a garantire la guarigione di un dente eventualmente affetto da una infezione . Tali procedure vengono eseguite durante la visita dentistica ed il medico sceglie la terapia che meglio risponde alle condizioni cliniche del suo dente . Stia tranquillo deve solo farsi visitare. Cordialmente.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it