Utente 369XXX
Spett.li dottori, buongiorno

Premettendo che ho già devitalizzato un dente che faceva molto male (ogni minima stimolazione e anche "pulsante") nella fattispecie il secondo molare inferiore sinistro, e che non ho sentito alcun dolore durante l'operazione, quest'oggi sono andato a completare il piano di cura proposto dal mio dentista, con otturazione di 3 denti inferiori a destra: secondo molare, primo molare, e canino

Durante l'operazione il dentista ha rilevato l'eventualità di dover devitalizzare secondo molare è primo molare, cosa che però non è avvenuta. Il dentista ha proceduto otturando i denti e ricostruendoli (a tratti con dolore anche piuttosto accentuato). Il dentista mi ha poi detto che essendo le carie molto profonde e vicino alla camera pulpare, potrebbe essere necessario devitalizzarli anche a distanza di mesi da oggi. Quello che mi chiedo è: è normale avvertire dolore (seppure sotto anestesia) pur non essendo da devitalizzare i denti, oppure questo dolore già durante la procedura è conferma che andranno poi devitalizzati successivamente? Premetto che uno dei due denti (primo molare) non mi ha dato mai problemi, ne dolore ne altro, il secondo molare invece (che prima di sottopormi al trattamento si era "spaccato") mi dava dolore esclusivamente a contatto con caldo/freddo (dolore che comunque durava pochi secondi). Cosa potete dirmi di conforto a riguardo? Come già detto durante la prima devitalizzazione non ho sentito assolutamente nulla, (mentre invece il dente era dolorosissimo), in questo caso il dolore è da intendersi positivo (segno della vitalità del dente) è dovuto al fatto che ci stessero lavorando vicino oppure devo intenderlo come segno che saranno da devitalizzare? Cosa mi devo aspettare dal post operatorio?

Rimanendo in attesa di vostro riscontro, e ringraziandovi anticipatamente per ogni risposta, mi è gradita l'occasione per porgervi
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Gentile utente, talvolta, quando la carie è "molto profonda" cioè è prossima al tessuto pulpare è possibile che il livello di analgesia ricercato con l'anestesia locale non sia appieno soddisfacente e faccia percepire comunque al paziente una sensazione di discomfort in alcuni passaggi del trattamento restaurativo.
Bene ha fatto il dentista a segnalarle la possibilità che il dente debba essere nel tempo controllato per l'eventualità di dover esser sottoposto in seguito a terapia canalare (devitalizzazione). Questo consentirà di intervenire, se necessario, in maniera tempestiva. In assenza di sintomatologia post-operatoria è inutile stare a pensare perchè quel dente durante il trattamento mi ha fatto male di più e quell'altro di meno...questo può anche non esser legato alla prognosi del dente stesso essendo dipendente da una serie molteplice di fattori. A volte succede. La carie era profonda e questo è un dato di fatto, il fastidio durante il trattamento in una certa qual maniera ne è la testimonianza. La ricostruzione adesso è stata eseguita. E' questo un altro dato di fatto. Se adesso è tutto Ok stia sereno, quello che può fare è curare l'igiene orale e sottoporsi ai controlli periodici che le verranno sicuramente prescritti per monitorare il mantenimento della vitalità degli elementi dentari ricostruiti.

Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Utente 369XXX

Spett.le dr. Di Iorio, buongiorno, la ringrazio anzitutto per la celerità della risposta. Ne approfitto ancora della sua disponibilità chiedendoVi se quindi sia possibile a questo punto, siccome in futuro mi dovrò sottoporre all'estrazione di un dente del giudizio (superiore destro) che si verifichi la stessa cosa di oggi, ossia sentir dolore seppure sotto l'anestesia o se il dentista farà comunque in modo di accorgersene prima di "estrarre"

Rimanendo in attesa di vostro riscontro, mi è gradita l'occasione per porgervi
cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Una anestesia ben eseguita, su tessuti esenti da infiammazione consente di ottenere una analgesia completa con la quale l'estrazione risulta del tutto indolore.

Stia tranquillo.


Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it