Utente 833XXX
Buongiorno, mio marito(30 anni)domenica scorsa si è accorto di avere una piccola bolla in bocca all'interno della guancia( simile ad un foruncolo) piena di sangue scuro che si è rotta dopo qualche ora lasciando una piccola lesione bianca (che non dava alcun dolore)che dopo tre giorni si è completamente riassorbita.Ora non è rimasto nulla di visibile solo una piccolissima pallina sottocutanea sensibile al tatto.Il nostro medico di famiglia dice che è un piccolo angioma che si è irritato e che è poi rientrato spontaneamente.
Vi chiedo... è possibile che sia un angioma? Cosa è il caso di fare?
Ringrazio per l'aiuto e porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Magnanelli

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Tutto è possibile anche se è un po' curioso che il paziente si accorga della lesione solo al momento della sua rottura. La presenza di sangue scuro e la localizzazione all'interno della guancia potrebbe far pensare anche ad una semplicissima lesione conseguente ad un morso che suo marito potrebbe essersi dato sulla guancia nei giorni precedenti.
Una visita specialistica potrebbe dirimere ogni dubbio.
cordialmente
Dr. paolo magnanelli.
Risposta a carattere informativo senza alcun valore di diagnosi e/o terapia

[#2] dopo  
Dr. Antonio Graziano

32% attività
0% attualità
16% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2005
Gentile Paziente,
la guancia, a causa dei traumatismi ripetuti,è esposta alla formazione di lesioni quali piccoli fibromi e, sebbene più rari, piccoli angiomi.
In ogni caso una visita presso una struttura di patologia orale di un policlinico universitario sarebbe auspicabile.
Saluti
Dr. Antonio Graziano, PhD
Odontoiatra
Dottore di Ricerca in Tecnologie Biomediche applicate alle Scienze Odontostomatologiche

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Cortese Utente, da quello che scrive si e trattato di un trauma diretto con versamento ematico. La cicatrizzazione della lesione ha provocato sicuramente una ostruzione di qualche ghiandola salivare accessoria con conseguente formazione di una cisti ritentiva. Se il fastidio è notevole basta un semplice interventino in anestesia locale per l'asportazione (intervento ambulatoriale).
A presto
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.