Utente 425XXX
Salve,mi chiamo Gianluca i ed ho 42 anni.
Fine 2012 sotto consiglio del dentista ho intrapreso un percorso di cure per riaddrizzare,a suo dire,i denti dell arcata superiore attraverso una serie di mascherine dette allineatori less system da 3 a 3 senza avermi fatto fare nessun tipo di lastra. Dopo il primo trattamento di dieci mascherini durato circa un anno ho cominciato ad avere problemi:mal di testa frequenti e sanguinamento delle gengive.fatto presente al dentista mi rassicuro' dicendomi che era normale e mi propose altre cinque mascherine.Durante l ultima mascherina,a sua detta di contenimento,quindi molto piu' spessa delle altre,applicatami con delle corone di resina,ho notato che la gengiva si era ritirata ed il dente davanti aveva cominciato a muoversi.fatto presente nuovamente al dentista il forte disagio ed il forte dolore lui ancora una volta mi esorto' a continuare dicendomi che la gengiva sarebbe riscesa una volta finito il trattamento ed il dente si sarebbe assestato. Non convinto ho sentito un altro dentista il quale mi ha fatto subito fare un otopanoramica ed una dental scan che attestano una paradontosi con retrazione ossea in sede 11.secondo il nuovo dentista questi problemi sono dovuti da queste mascherine poiche a sua detta servono per effettuare micromovimenti,nel mio caso invece sarebbe stato opportuno il classico apparecchio.pertanto secondo lui su di me sono state utilizzate in maniera errata.
Considerando che mi trovo in una situazione di forte disperazione e confusione volevo avere la vs opinione in merito.nello specifico volevo sapere se secondo voi e' possibile che queste mascherine utilizzate nella maniera errata possano causare una paradontosi o paradontite??ed ancora e' possibile che questo dentista mi abbia sottoposto ad un simile trattamento senza avermi fatto fare prima neanche un ortopanoramica??ed ancora e' vero che queste mascherine sono indicate per microspostamenti e che nel caso mio avendo dei denti molto storti sarebbe stato piu' opportuno la tecnica convenzionale???

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Sig. Gianluca, da oggi è meglio che si faccia mettere tutto per iscritto, sia che la gengiva riscende, che le mascherine hanno generato la malattia parodontale. Quando un odontoiatra decreta che i danni sono causati da cure improprie di un'altro odontoiatra è bene mettere in contatto immediatamente le due figure in modo che la cosa possa essere chiarita evitando futuri inutili discorsi. A distanza senza la minima conoscenza del caso clinico e radiologico non è possibile esprimere opinioni in merito.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 425XXX

Gentilissimo dott.re Ruffoni la ringrazio per la celere risposta e soprattutto del consiglio ma cio' che in questo momento mi preme sapere,avendo per ora sentito solo il parere di un altro dentista (che tral altro mi ha chiaramente specificato che in ogni caso dovro' rivolgermi ad un paradontologo)e trovandomi in uno stato di profonda confusione e'esattamente il seguente:
1) e' possibile che l utilizzo improprio di queste mascherime,tralasciando il mio caso specifico,possa causare paradontiti o paradontosi?
2)si possono applicare queste mascherine senza aver fatto un ortopanoramica prima?
3)E' vero che queste mascherine sono indicate per microspostamenti mentre per spostsmenti piu importanti e' preferibile un apparecchio tradiziinale??
come ripeto non ho un ortopanoramica antecedente l inizio del trattamento ma posso metterle qui di seguito i referti dell anno scorso:dental scan 1 arcata
Non evidenti patologie a focolaio a carico delle ossa mascellari.
Obliterazione nel seno mascellare di dx con esteso addensamento mucositico.
Lieve ispessimento mucosistico si rileva anche sul paviment del seno mascellare di sin. In sede 11 si rileva retrazione dell osso alveolare in relazione a verosimile reattività paradontale con estensione radicolare sul versante vestibolare dell elemento.Mi auguro che Lei o qualsiasi altro specialista in materia possa fornirmi delle risposte piu' esaudienti ai miei quesiti,nell attesa Le porgo i miei migliori saluti

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Ci sono molti laboratori che producono mascherine, quelle di una nota marca provengono da paesi extracomunitari, altre sono di produzione comunitariae non sappiamo come vengono confezionate, se per micromovimenti o altro o per una specifica richiesta dell'odontoiatra; chiaramente una mascherina incongrua può arrecare danni al parodonto, ma l'odontoiatra non la applica se non corrisponde alle esigenze da lui richieste. La malattia parodontale in letteratura ha come patogenesi principalmente l'infezione batterica e non il movimento ortodontico (Linde). Se non ci sono delle indicazioni particolari le mascherine possono essere applicate anche senza panoramica, che la peggior radiografia per valutare la malattia parodontale.
Sull 1.1 è stata esclusa la diagnosi di lesione endoparodontale? Lo stato clinico se è stato accertato, quali sono gli indici parodondali a dato?
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 425XXX

Mi perdoni l ignoranza gentilissimo dott. Ruffoni ma non ho ben compreso le domande,se puo gentilmente riformularle in maniera piu' elementare.
Se poi vuole sapere se ho fatto altri accertamenti la mia risposta e' no,
Consideri che fino a meta' dell anno scorso ero ancora in cura dal primo dentista ()l ultima mascherina l ho tolta a maggio) fino a quando spaventato avendo notato che la gengiva mi si era tuttaritirata ed il dente davanti aveva comiciato a ballare ho voluto consultare un altro dentista,il quale oltre a dirmi quello che le ho scritto sopra mi ha espressamente consigliato di rivolgermi ad un centro di paradontologia.
Adesso sto ancora aspettando per motivi economici.e poi anche perche' il secondo dentista mi ha consigliato di aspettare visto che il.dente in questione si muove ed andandolo a trattare si potrebbe peggiorare la situazione di emergenza

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Nella maggior parte dei casi la malattia parodontale colpisce più denti della bocca, nel suo caso sembra che abbia colpito gravemente un elemento 1.1, per cui ci potrebbe essere il sospetto di malattia endoparodontale che un odontoiatra può diagnosticare e la cura avviene mediante trattamento canalare; mentre se ci fosse la malattia parodontale diffusa questa viene classificata attraverso dei numeri chiamati indici parodontali.
Si faccia mettere per iscritto da chi dichiara: " di aspettare visto che il dente in questione si muove ed andandolo a trattare si potrebbe peggiorare la situazione di emergenza" e che non ci sono rischi di peggioramento nel tardare le cure che poi ne riparliamo.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente 425XXX

Gentilissimo dott Ruffoni la ringrazio nuovamente per la celere risposta.
Onestamente non conosco i termini scientifici della mia patologia ma credo che il motivo per cui il nuovo dentista abbia parlato di paradontite sia per il semplice fatto che la gengiva nell arcata superiore si sia ritirata ed in piu' un dente centrale si muove oltre ad essere sceso notevolmente.
A questo punto se non abuso troppo della sua disponibilità vorrei chiederle innanzi tutto qual ' e' la differenza tra paradontite ed endoparodinte ed ancora secondo il suo modesto parere questa endoparadontite potrebbe essere stata causata dall utilizzo di una o piu' mascherine incongrue considerando che durante l ultima mascherina avvertivo una pressione ed un dolore a dir poco insopportabile proprio sul dente in questione??

[#7] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
La malattia parodontale colpisce gengiva, legamento, osso, la patologia endoparodontale colpisce l'endodonto, osso, legamento e gengiva. L'endodonto e quella porzione del dente che contiene il nervo, in certi casi endoparodontali troviamo il dente singolo che non risponde più al freddo e questo fa parte della diagnosi endoparodontale che la deve stabilire un odontoiatra.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#8] dopo  
Utente 425XXX

Il sevondo dentista mi ha fatto la prova del freddo e fortunatamente il dente risponde anche se secondo lui e' un dente che andro a perdere e che non si puo salvare ed addirittura sempre secondo lui anche quello a fianco si trova in una situazione precaria.
Cosa mi consiglia di fare a questo punto???
anche lei consiglia di andare in un centro di paradontologia??ne ha qualcuno da consigliarmi a roma?
Tra l altro il vecchio dentista sostiene che lui non ha alcuna respinsabilita' in quanto secondo lui il mio problema e' stato causato esclusivamente da un discorso genetico anche se secondo me ed anche secondo il nuovo dentista sono state proprio le mascherine a causarmelo considerando che mi si e' ritirata la gengiva solo nell arcata superiore,dove portavo la mascherina ed in piu i denti piu sofferenti sono proprio i centrali dove spingega di piu' la mascherina.
Pertanto volevo sapere cosa ne pensasse lei in merito.
Mi scusi se continuo a battere su questo argomento ma il motivo principale che mi.ha spinto a scrivere e' proprio quello di avere altri parei di specialisti diversi dai due che ho sentito fin ora.

[#9] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Il mio parere è di ottenere una diagnosi certa e procedere successivamente alle cure, poi se vorrà andrà anche a stabilire l'eventuale causa. Non occorrono superspecialisti basta un semplice odontoiatra che si occupa di parodontologia e conservativa.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
1) e' possibile che l utilizzo improprio di queste mascherime,tralasciando il mio caso specifico,possa causare paradontiti o paradontosi?
2)si possono applicare queste mascherine senza aver fatto un ortopanoramica prima?
3)E' vero che queste mascherine sono indicate per microspostamenti mentre per spostsmenti piu importanti e' preferibile un apparecchio tradizionale?


1) Si, è possibile.

2) Si, a volte per minimi spostamenti si può fare, anche se è consigliabile farla sempre.

3) No. Si possono fare anche notevoli spostamenti con gli allineatori trasparenti, anche se non sempre con la stessa facilità.
Alcuni tipi di spostamenti sono addirittura più facili con gli allineatori, e il fatto che molte metodiche siano progettate e costruite in Italia quando non nella stessa regione da laboratori odontotecnici licenziatari facilita ulteriormente la comunicazione con lo studio e lo studio del caso.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)