Utente 616XXX
Buongiorno, da poco tempo mi è stata diagnosticata una sindrome algodistrofica alle anche. Mi è stato prescritto Clody 100mg 1 fl a giorni alterni per 10 volte, e successivamente 1 fl alla settimana per 6 mesi, piú Celartrox e Lodotra. Devo eseguire l'estrazione di un dente del giudizio per via di una forte infiammazione dovuta a carie (operazione che non posso rinviare dal momento che il dente si è giá "spezzato" da solo per l'erosione della stessa carie procurandomi notevole dolore...). Ho sentito parlare di "protocolli" da mettere in atto, in caso di cure dentarie, per ridurre al minimo il rischio di osteonecrosi madibolare indotta dal Clody. Vorrei sapere se possibile in cosa consistono questi protocolli, il mio dentista non sembra molto informato. Al momento ho già eseguito le prime 10 punture di Clody e sto proseguendo con quelle a cadenza settimanale. Grazie molte.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, l'ideale sarebbe conservare il dente, se non è possibile è conveniente applicare i corretti protocolli che il suo odontoiatra conosce, a lei resta solo la facoltà di controllare se chi opererà su di lei è iscritto all'ordine dei medici.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Diciamo innanzitutto che l'acido clodronico che sta assumendo e' un farmaco per il quale il rischio si sviluppi una osteonecrosi e' statisticamente basso. Il tempo di assunzione breve inoltre contribuisce a mantenere basso il rischio. E' prudente comunque adottare un protocollo preventivo che prevede l'utilizzo di antibiotici e antisettici locali pre e postoperatori, l'igiene orale professionale prima dell'intervento, una condotta operatoria poco traumatica e la sutura dei lembi mucosi dopo l'intervento.
Il suo dentista ( in realta' dovrebbe gia' conoscerle ) può trovare le raccomandazioni cliniche per il trattamento dei pazienti a rischio di sviluppare osteonecrosi da bifosfonati sul sito della SIPMO società italiana di patologia e medicina orale:
http://www.sipmo.it/raccomandazioni-clinico-terapeutiche-sullosteonecrosi-delle-ossa-mascellari-associata-a-bisfosfonati-e-sua-prevenzione/
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#3] dopo  
Utente 616XXX

Grazie molte per la celerità e la completezza delle informazioni!