Utente 219XXX
Buongiorno gentili Specialisti
sono ad esporre una questione che mi ha lasciato un pò sorpreso. All'ultima seduta di igiene dentale, la bravissima dottoressa igienista, da cui vado 2 volte all'anno avendo 1 impianto, osservando le gengive mi ha detto che sono un pochino o abbasate o infiammate (purtroppo non lo ricordo) e che (almeno in parte) questo evidenzia la presenza di Urea. Vi risulta che ci sia una connessione tra una elevata presenza di Urea (o forse acidi urici?) nell'organismo coi problemi gengivali? lo chiedo perchè col mio medico (per questioni più serie) sono ai ferri corti e prima di riferirgli questa cosa, vorrei averne la certezza. E nel caso vi fosse connessione, questa Urea la abbasso agendo sull'alimentazione? forse mangiando meno cibi con proteine?
Ringrazio per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
La presenza di urea nel sangue è assimilabile alla nota azotemia.
Gli acidi urici sono altra cosa.
Non mi risultano correlazioni scientifiche tra gengivite
e " elevata presenza di urea".......
Le cause della gengivite,oltre che locali ( placca,tartaro,scarsa igiene,tabagismo,otturazioni debordanti,protesi incongrue,
parafunzioni=bruxismo,) possono essere anche sistemiche come
diabete,leucemia,M.di Addison,HIV,uso di chemioterapici ,cortisonici(farmaci che abbassano le difese immunitarie).
L'igienista le rammento non è un medico,nè è laureata in odontoiatria.
Detto questo,per ogni dubbio,si consulti col dentista curante
o un bravo Parodontologo(che è la persona più qualificata per
i problemi parodontali)
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 219XXX

La ringrazio dottor De Socio per la rapida e fluente spiegazione. Ora, visto che è oltre 1 anno e mezzo che non faccio le analisi sangue / urine, quando chiederò al mio medico (perchè gliele devo chiedere io se no lui nisba, anche se ha tutto al pc) di fare le analisi, gli ricorderò di inserire il controllo azotemia.
Comunque sul discorso di consultare il dentista, l'igienista lavora presso il dentista e a distanza di poche settimane dall'igiene, poichè la igienista aveva notato una piccola carie ad un molare, il medico dentista mi ha curato il dente e visitato, quindi diciamo dovrei stare abbastanza tranquillo almeno per un pò.
Già che ci sono ne approfitto..io sono portatore di byte (inferiore), che influenzi le gengive?
La ringrazio e La saluto cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Porta il bite perchè bruxa?
Il bruxismo è tra le cause possibili dei problemi gengivali,
in particolare le "recessioni " gengivali...ma se lei utilizza
il bite RIGIDO per bruxismo e lo porta secondo istruzioni,
non dovremmo preoccuparci più di tanto.
Non vorrei che il bordo dell'apparecchio irritase la gengiva
in qualche punto e vada ritoccato.
Cordialità



https://it.linkedin.com/in/luigi-de-socio-9bb60343
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 219XXX

Buongiorno dottor De Socio...no no non ho problemi di bruxismo, l'ortognatodonzista che ha confezionato il Byte mi ha detto che non c'è quel problema, e periodicamente (più spesso all'inizio , ora una volta all'anno salvo problemi) me lo controlla, come si dice, lo "ribasa", però glielo avevo chiesto su come consuma, non in modo particolare mi disse. Il byte lo misi perchè una "brutta" sera di 6 - 7 anni fa, mentre mangiavo una piadina senti il finimondo nella parte destra: gran male vicino l'orecchio come un qualcosa che penetrasse, e contemporaneamente la bocca irrigidirsi e sensazione di denti che si spostavano. Poi piano piano, dopo ca 25 - 30 secondi notai che la bocca un pò si apriva, meno male...ma il male...così seppi che ebbi una sublussazione della ATM. Alla fine della storia venne fuori che sul lato dx c'era una incordinazione condilo - meniscale, mentre sul lato sx un pò di artrosi. Col byte la situazione migliorò.
La saluto cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Mi meraviglio come si possa confezionare un bite senza aver effettuato un esame gnatologico accurato o aver quanto meno
praticato una CineRNM articolazioni Temporo-Mandibolari.
Lei ha avuto sicuramente un blocco (o locking ) dell'articolazione
e nel passato avrebbe dovuto anche avvertire "rumori" (Scrosci,Schocchi,Click)
alle articolazioni temporo mandibolari che sono il "segnale " di
una disfunzione o avvertire una progressiva riduzione apertura
della bocca.
Se l'ortodonzista ha fatto tutti questi ragionamenti okay,
altrimenti il mio consiglio è comunque di fare una visitina da uno
GNATOLOGO.
Cari Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Utente 219XXX

Gentile dottor De Socio
grazie per la disanima...potrei scrivere molto, ma cercherò di condensare. Prima di quell'episodio acuto narrato, del "crack" a dx, in realtà mai mi accorsi di situazioni di rumori, scrosci, click evidenti e disturbanti. Solo devo segnalare che nel 1999 feci un ponte in alto a destra, da un Suo collega Dentista a Bologna molto accurato, tra l'altro penso ben fatto perchè mai avuto problemi poi, e dopo per un certo periodo (o forse anche dopo ma lieve la cosa non ci facevo caso), ricordo che mi sorpresi che sentivo un leggerissimo click alal fine, ma proprio lieve, non mi dava problemi. I rumori e click veri e propri li ho sentiti dopo il fatto acuto, e persistenti. Anche ora se non ho il byte, potrei avvertire l'incordinazione e conseguente rumore. Cosa ha fatto l'ortodonzista. La prima volta che sono andato, mi ha visitato, osservato, direi 30 - 40 minuti tra tutto, un bel colloquio, e immagino che già osservandomi si fece una idea, perchè mi disse che io avrei dovuto portare un byte a vita, così come il miope necessita degli occhiali e lo zoppo del bastone. "Per te il byte sarà come una stampella per lo zoppo", mi disse. Mi fece fare una lastra panoramica e da lì mi disse anche che su un lato c' era un pò di artrosi, poi dalla sua assistente mi fece fare un calco o impronta cioè mi fece mordere qualcosa, e poi confezionò il byte. Mi disse che lo avrei dovuto portare la notte, e magari meglio anche se un pò di ore durante il giorno, mi disse. Ricordo che alla visita successiva gli chiesi se non era il caso di fare una Risonanza Magnetica alla ATM, e lui di getto mi disse che non servono, che già bisognerebbe trovare chi le sa fare e interpretare bene, e non è scontato. Certo se lei in zona Romagna o Marche nord conoscesse un Suo bravo collega Gnatologo, volentieri una visitina!
Cari saluti

[#7] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Puo' sfogliare sul sito Medicitalia alla voce "Dentisti" per vedere le specializzazioni e competenze di ognuno ( alcuni colleghi sono veri e propri "referenti scientifici" ) e sulla cartina dell'Italia che appare nel sito ,per verificarne la regione di appartenenza.
Purtroppo per correttezza non le posso suggerire nomi....
Ricambio i saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#8] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Qui c'è un elenco di gnatologi iscritti al sito:
https://www.medicitalia.it/specialisti/gnatologia-clinica
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#9] dopo  
Utente 219XXX

Buongiorno gentili Dentisti Gnatologi
grazie davvero ad entrambi dottor De Socio e dottor Di Iorio, per le preziose indicazioni.
Cari saluti