Utente 361XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 28 anni con la sindrome di Marfan, il mese scorso ho eseguito una seduta di igiene dentale, e mentre l'igienista me la praticava gli ho parlato del fatto che mio padre aveva la famosa "piorrea" e che temevo potesse venirmi anche a me sapendo che è ereditaria, anche se non sempre lo è; l'igienista mi ha detto che per il momento sembra tutto nella norma la salute della mia bocca, che si avevo un po di tartaro ma nulla di che. Solo che dopo due settimane che l'ho eseguita ho iniziato ad avvertire sensibilità ai cibi freddi e bevande solo ed esclusivamente fredde.. (questo fastidio prima dell'igiene dentale lo ebbi un mese fa ma solo su un molare destro basso) mentre ora me lo fa su qualche dente di destra sporadico, mai sempre lo stesso. Secondo lei può essere sintomo di paradontite (piorrea)? Mi ha consigliato di spalmarmi il dentifricio sensodyne rapid con il dito per un minuto, e lo sto facendo da una settimana, e per due gg non ho avuto fastidi ma oggi si.. secondo lei? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, la malattia parodontale non ha origini ereditarie, purtroppo l'igienista dentale non è in grado e non può esprimere diagnosi, che sono di pertinenza medica. Le consiglio una visita presso un odontoiatra senza applicare presidi che potrebbero falsare una diagnosi.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 361XXX

grazie per la risposta, quindi non è vero quello che si dice sull'eredità della piorrea?
Stamattina comunque chiamo lo studio dentistico per farmi vedere direttamente dal dentista anziché dall'igienista che come presumevo si occupa fondamentalmente dell'igiene dentale.
Ma a suo avviso la sensibilità dentale è indice di piorrea? Grazie

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
La sensibilità dentale la troviamo nelle carie cervicali o destruenti e nelle recessioni gengivali, per cui non è un indice per stabilire la malattia parodontale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 361XXX

La ringrazio, ho fatto l'ortopanoramica dal dentista che mi ha riscontrato sensibilità dentinale dovuta ad alcuni colletti dentali scoperti, in più ho due cisti sotto ai denti anteriori che dovrò rimuovere prima che arrechino un ascesso, (guarda caso mi sono venute nel punto in cui anni fa feci un'otturazione), e in più siccome mi si deposita parecchio tartaro nonostante mi è stato detto che ho un'ottima igiene orale, mi è stato consigliato il tendifilo da utilizzare nelle cavità non facilmente raggiungibili con lo spazzolino.
A tal proposito le chiedo, va usato due volte al giorno o solamente la sera il tendifilo?
Quanto potrebbe costare una cura per rimozione di cisti e dovuta cura canalare ecc ecc orientativamente? Grazie