Utente 432XXX
DOTTORE, UNA SETTIMANA FA HO AVUTO UN FASTIDIO SOTTO LA LINGUA COME SE FOSSE GONFIO, E SECCHEZZA DELLA LINGUA E FAUCI. DOPO QUALCHE GIORNO LA TENSIONE SOTTO LA LINGUA È DIMINUITA, MA LA SECCHEZZA NO. MI SONO RECATA DAL MIO MEDICO CHE HA VISTO LA GOLA ARROSSATA E HA ATTRIBUITO A QUESTO LINGROSSAMENTO DELLE GHIANDOLE SALIVARI. ADESSO DOPO 4 GIORNI DI ANTIBIOTICO HO ANCORA UN PO' DI FASTIDIO SOTTO LE ORECCHIE. E SOPRATTUTTO LA SECCHEZZA NON DIMINUISCE. SONO TERRORIZZATA PERCHÉ HO LETTO SU INTERNET CHE LA SECCHEZZA DELLE FAUCI POTREBBE DIPENDERE DALLA SINDROME DI SJOGREN. POTETE DARMI QUALCHE CONSIGLIO.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
La bocca asciutta o xerostomia,è legata ad una ridotta secrezione salivare(iposcialia) e le cause sono numerose,non
necessariamente la Sjogren di cui lei fa menzione e che si associa ad altri sintomi (cheratocongiuntivite secca).
Le cause possono essere legate a malattie sistemiche,
come il diabete,malattie neurologiche tipo il Parkinson,malattie immunitarie ecc,abitudini voluttuarie ( tabagismo,alcoolismo) , farmaci.
Centinaia di farmaci, tra cui alcuni di quelli in vendita in farmacia senza ricetta, hanno come effetto collaterale la xerostomia. Tra i farmaci che con maggior probabilità provocano la bocca secca ricordiamo:
gli antidepressivi e gli ansiolitici,
gli antistaminici,
i decongestionanti,
gli antiipertensivi,
gli antidiarroici,
i miorilassanti,
i farmaci per l’incontinenza urinaria,ecc.
Esistono poi cause legate a calcolosi delle ghiandole salivari
o infiammazione dei dotti escretori,con iposcialia e sensazione
di "bocca asciutta"
Il mio consiglio è di interpellare uno stomatologo
per avere una chiave di lettura ben precisa
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 432XXX

La ringrazio per la risposta dottore, ma non faccio uso di nessun farmaco. E non ho mai sofferto di altre patologie. Non fumo e bevo qualcosa solo occasionalmente. L'unica disturbo che ho avuto una settimana ma è lingrossamento della ghiandola salivare sotto la lingua è conseguente secchezza. Adesso il fastidio è passato alle ghiandole salivari sotto le orecchie. E il dottore visitandomi ha notato gola arrossata e push e ha attribuito il gonfiore delle ghiandole a questo dandomi un antibiotico. Secondo lei è giusta come valutazione visto che dopo 4 giorni di antibiotico i sintomi ancora persistono?

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Bisogna comunque escludere una patologia a carico delle
ghiandole salivari come le ho detto,perchè se ha una flogosi
dei dotti escretori o una calcolosi,di saliva ne passa pochina.
Piuttosto" ex adiuvantibus " propenderei per dei FANS al posto
dell'antibiotico,ma comunque mi farei visitare da un collega che
si occupa di stomatologia.
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 432XXX

Grazie mille dottore, appena finisco l'antibiotico se continuerò ad avere disturbi andrò da uno stomatologo. Grazie mille