Utente cancellato
Egregio Dottori espongo brevemente la mia storia clinica.
Nell'ottobre 2010 ho dovuto subire una prostatectomia totale per un tumore all'organo suddetto.Ho seguito l' iter terapeutico,nel 2014 per diffuse metastasi ossee , ho cominciato una cura a base di un farmaco di blocco androgenetico e una a base di xgeva, purtroppo questo sembra abbia provocato un inizio di osteonecrosi mandibolare .per cui il farmaco è stato sospeso da 7 mesi. Ora avrei necessità di farmi estrarre un molare di cui sono rimaste solo le radici e un troncone superiore, siccome provoca molto dolore vorrei chiedere, al gentile dottore un consiglio su cosa fare.Ringrazio per il tempo che potete dedicarmi con i migliori saluti.

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Il farmaco da lei utilizzato, pur non essendo un bifosfonato, andando ad interferire con il metabolismo osseo può rendersi responsabile di casi di osteonecrosi.
Il protocollo prevede l"igiene orale preoperatoria una terapia antisettica e antibiotica da iniziare prima dell'intervento e una chirurgia meno traumatizzante possibile che deve concludersi con la sutura della ferita.
I protocolli son ben conosciuti dai chirurghi orali o comunque dai dentisti che si occupano del problema.
Oppure per sua maggior sicurezza potrà scegliere di eseguire l'estrazione in un ambiente ospedaliero o universitario dove chi lavora affronta queste problematiche di sovente.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it