Utente 218XXX
Buonasera,

chiedo un consulto dopo visita specialistica ed esame Cone Beam.
Purtroppo ho diversi problemi e di non facile se non impossibile risoluzione e chiedo se e quali interventi possa tentare.
Ho quasi 27 anni e sono a conoscenza di questi problemi da tempo ma per paura ho sempre rimandato fino ad oggi.
Riassumo brevemente:
1) agenesia secondi molari inferiori e terzi molari (denti del giudizio sia superiori che inferiori) essendo presenti due molari superiori ma non gli antagonisti, i superiori stanno lentamente scendendo e mi hanno detto che andrò incontro alla loro perdita, è inevitabile? e purtroppo non posso fare impianto inferiore perchè l'osso è sottile (4mm) e non c'è spessore per inserire vite, anzi c'è il rischio di andare a toccare i nervi sottostanti.
Soluzione al momento: andare avanti così e poi rimuovere i superiori...
2) ho 2 denti da latte decidui (secondo premolare dx inferiore e canino dx superiore) per il premolare l'unica soluzione sarà un impianto quando e se darà problemi. Il canino invece ha radici cortissime e a volte sento dolore ed evito di mordere con questo perchè è molto debole, anche in questo caso sarà da sostituire con un impianto per problematica al punto 3
3) canino incluso nel palato , completamente orizzontale e normo conforme abbastanza lontano dalle radici di incisivi e canino dx tanto da permettere impianto su questo dente, ma con il tempo resterà in questa posizione? mi hanno detto che per estrarlo si creerebbe un buco nell'osso e che dovrebbero eseguire un apertura sul palato piuttosto ampia, quindi hanno sconsigliato di procedere.
4) ultimi problemi; malocclusione di prima classe e click alla mandibola negli ultimi 2 anni.
Visti i precedenti problemi questi li considero quelli di minore entità anche se mi creano fastidio e la bocca tende a inclinarsi verso dx parlando e sorridendo.

Il mio caso è piuttosto disperato e negli ultimi tempi ai problemi dentali si è aggiunto dolore cervicale che non so se sia collegato o meno (facendo un rapido test kinesiologico il dentista è abbastanza sicuro nell'escludere che i dolori cervicali vengano dalla dentatura ma con tutte queste problematiche io dubito di questa diagnosi)

Vorrei risolvere almeno in parte , ma l'unico intervento realizzabile sembra essere l'impianto fisso del canino, attendo suggerimenti!

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Vedo di procedere con calma,esprimendole solo un mio parere del tutto personale che non vuole essere in contraddizione con
le spiegazioni del curante,ma fornirle una ulteriore chiave di lettura:
1) il click e ' un segno di incoordinazione condilo meniscale
ed è uno dei tanti sintomi della Disfunzione Temporo Mandibolare .
In condizioni normali condilo e menisco o disco traslano
assieme nei movimenti di apertura e chiusura mandibolari.
Quando il rapporto è perso il disco tende ad anteriorizzarsi
( esempio tipico e ' il morso coperto) ;in apertura il condilo
ricattura il disco è si avverte il famoso click,in chiusura il
condilo perde il disco,e si avverte un secondo click(o reciproco)
A tale quadro si possono aggiungere dolori articolari/muscoli masticatori,alterata cinematica mandibolare,cefalea,cervicalgia,vertigini,acufeni,disordini posturali.Possibili anche blocchi articolari con ridotta apertura buccale.
Le cause del DTM ,malocclusioni,bruxismo,traumi cranio cervicali,ecc.
Pertanto il primo passo che farei è quello di una valutazione GNATOLOGICA per capire se deve essere trattato o meno prima di intraprendere strade ortodontiche o protesiche.

2) sulle agenesie il mio parere è quello della sostituzione
con impianti ,lo spessore va valutato esattamente con una
TC Cone Beam e comunque esistono tecniche chirurgiche per
aumentare lo spessore osseo necessario,premesso che abbia un'altezza sufficiente ( esistono anche impianti corti ) e mi riferisco all'agenesia di 37 e 47.
3) stesso discorso implantoprotesico per il 45 ed il 13;
il canino incluso nel palato,forse in anchilosi ,può benissimo essere estratto ovviamente da mani esperte e la cavità residua riempita con osso autologo o eterologo.

La situazione non è disperata come lei pensa,ma risolvibile affidandosi a professionisti esperti e capaci,ma il primo passo e ' quello di valutare ed eventualmente trattare il disturbo Temporo -Mandibolare.

Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 218XXX

Buongiorno,
la ringrazio per i suggerimenti e vorrei un ulteriore chiarimento. Mi sembra di aver capito che prima di procedere all'impianto del canino e di fare qualunque altro intervento debba farmi visitare da uno gnatologo.

In queste settimane mi hanno detto che per queste problematiche è possibile anche affidarsi a un kinesiologo, cosa ne pensa?

Buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Si rivolga ad uno Gnatologo,ad Arezzo c'è un Collega di chiara
fama.
Esponga a lui il problema e,se vuole, mi faccia sapere.
Buona Domenica
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Come giustamente puntualizzato dal collega De Socio e descritto da Lei, il problema principale è l'incoordinazione disco-condilare presente nella sua bocca evidenziata altresì oltre che dal click articolare anche e soprattutto dalla devizione mandibolare che dice di aver notato. Quindi prima una accurata visita gnatologica per vedere quali sono i reali problemi e le eventuali soluzioni e poi pensare alla sostituzione dei denti mancanti e dei decidui. Per quello che riguarda il canino incluso, de non crea nessun problema all'inserimento impiantare può lasciarlo tranquillamente in sede.
Cordialmente
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.