Utente 402XXX
Buonasera,
un saluto cordiale a tutti i medici presenti, e un ringraziamento a chi avrà la gentilezza di chiarire e i miei dubbi.

Sto mettendo due corone protesiche agli incisivi superiori, che in precedenza erano stati ricostruiti in seguito ad un vecchio incidente. Mi sono stati limati ed applicati i provvisori, ed ora sono in attesa del calco e delle capsule definitive.

Immediatamente dopo la limatura e l'applicazione dei provvisori mi sono accorto che le parabole in corrispondenza dei due denti si sono ritirate di circa 3 mm; io penso che ciò sia stato causato da una lunghezza eccessiva dei provvisori, che hanno appunto spinto l'orlo della gengiva verso l'alto.
Ora, le mie preoccupazioni a riguardo sono sia di natura medica che estetica: da un lato mi è stato detto di essere predisposto alla parodontite, anche se per il momento non mi sono state consigliate misure particolari oltre alle normali misure di igiene; dall'altra, anche se il problema non è dei più gravi, davvero non riesco a vedermi con la nuova situazione delle mie gengive (i denti sembrano davvero troppo grandi, e per esempio quando sorrido si scoprono le gengive degli altri denti ma non quelle degli incisivi).

Purtroppo quando provo ad affrontare la questione con il mio dentista l'argomento viene sistematicamente sviato. Vorrei capire quindi come è risolvibile la situazione: non mi è chiaro ad esempio se l'unica soluzione sarebbe un innesto gengivale, che ho letto descritto come uno "piccolo" intervento, o se ci sono altre soluzioni percorribili; e vorrei capire quanto sono "piccoli" questi interventi. Inoltre, se il problema è solo estetico, immagino che non verrà trattato in una struttura pubblica... Quindi purtroppo i miei dubbi riguardano anche il prezzo di una tale operazione (ma immagino che il panorama sia variegato).
Soprattutto, vorrei capire se dovrò affrontare il problema prima o dopo dell'applicazione delle protesi definitive, visto che la prossima volta dovrei già prendere il calco per le protesi definitive.

(Solo un'altra domanda in calce: visto che i provvisori risultano leggermente troppo stretti in larghezza e troppo grandi in lunghezza e spessore, il calco delle capsule definitive verrà preso su questi provvisori, risultando quindi identici a questi, o si tratterà di ricostruirne la forma ex-novo?)

Un sentito ringraziamento a chi riuscirà a chiarire i miei dubbi.

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Partiamo dalla fine:
le impronte rilevano la conformazione dei monconi non dei provvisori quindi la forma dei definitivi può essere ( entro certi limiti) anche diversa da quella dei provvisori.
Circa il problema gengivale, tenga presente che la gengiva e' come una moquette che riveste il sottostante osso. Se la gengiva si è ritirata vuol dire che anche l'osso sottostante si è riassorbito ed un problema come quello da lei descritto non so ( senza visita non è possibile dirlo) in che misura sia risolvibile con un innesto gengivale. Temo che il problema possa essere di più complesso inquadramento.
Ad ogni modo una eventuale chirurgia paradontale deve necessariamente precedere e non seguire la protesi.
Parli chiaramente con il suo dentista e veda cosa le propone prima della finalizzazione protesica. Dopo aver applicato i definitivi eventuali interventi potranno solo andare a peggiorare l'estetica.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Utente 402XXX

Grazie mille per la sua risposta dott. Di Iorio, mi ha davvero tolto un dubbio che avevo da settimane.
Riguardo al riassorbimento osseo, volevo precisare che la parodontite è solo una predisposizione, o comunque è ad uno stato iniziale, tanto che un altro specialista che mi ha visitato pensa che il problema non ci sia proprio; e soprattutto volevo precisare che la recessione gengivale sicuramente non è stata causata dalla parodontite. Ho citato la predisposizione alla parodontite perché questa aumenta le mie preoccupazioni per il futuro riguardo alle gengive ritirate.
La recessione gengivale si è verificata con la limatura e l'applicazione delle protesi provvisorie, nel senso che l'ho notata appena finita la visita. Ho pensato che ciò sia stato causato dalla pressione dei provvisori anche perché, dopo un successivo controllo con rifinitura dei monconi, è capitato che i provvisori siano risultati leggermente storti, quindi il bordo di uno dei provvisori arrivava più in alto dell'altro, e di quanto arrivasse in precedenza; in questo modo il bordo ha spinto ulteriormente la gengiva, facendola ritirare ancora di più (quindi ora mi ritrovo anche con le parabole asimmetriche). Lei pensa che, anche con queste precisazioni, ci sia la possibilità di riassorbimento osseo?
Grazie mille per la gentilezza.

[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
"Lei pensa che, anche con queste precisazioni, ci sia la possibilità di riassorbimento osseo?" Si.
Prego.
Buona serata
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#4] dopo  
Utente 402XXX

Ok :(
Grazie mille per le sue risposte, è stato davvero gentilissimo, buona serata anche a lei

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gentile utente, la malattia parodontale difficilmente colpisce solo i due incisivi centrali superiori ma è diffusa in tutta la bocca, la diagnosi è basata su degli indici ben precisi, che non conosciamo. Tutto deriva da un vecchio incidente e non sappiamo se ci sono state lesioni endoparodontali. Mancano troppi dati per poterle dare un minimo di risposta. L'unica è richiedere all'odontoiatria che la sta curando.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente 402XXX

Grazie dott. Ruffoni, ho capito che il problema probabilmente è di portata più generale. Tra l'altro credo di aver compreso solo in seguito ciò che il dott. Di Iorio intendeva: se le gengive si sono potute ritirare in quel modo, ciò è dovuto comunque ad un problema preesistente, anche se il problema è emerso con l'applicazione delle protesi provvisorie.
Un ringraziamento ad entrambi e buona serata.