Utente 384XXX
Gentili dottori,
Sono una paziente di 39 e 7 giorni fa mi sono sottoposta ad estrazione di dente del giudizio inferiore semincluso (diciamo che era più la parte inclusa). Estrazione semplice e veloce. Copertura antibiotica dal giorno precedente e per 6 gg. Il dentista oltre l'antibiotico mi ha prescritto oki 80mg per 2 giorni. Nei giorni successivi antinfiammatorio da assumere solo in caso di dolore.
Nella notte tra quarta e quinta giornata mi sono svegliata con una paio di punti in meno. Ho contattato telefonicamente lo studio e mi è stato detto che non è un problema e di rivederci Lunedì prossimo (cioè a 16 gg dall'intervento) per togliere i rimanenti.
Tuttavia il fatto di vedere un buco mi preoccupa soprattutto perché ho terminato l'antibiotico e temo le infezioni..oltre al fatto che è molto più difficile riparare la ferita dal cibo (anche se ovviamente cerco di non far andare nulla ma qualcosa sicuramente andrà lo stesso).
Detto ciò oggi (settima giornata) vado comunque in studio chiedendo che il dentista di riferimento dia semplicemente uno sguardo alla ferita per tranquillizzarmi. Il dentista sta operando e potrebbe vedermi dopo almeno 2 ore...un orario per me impossibile per motivi familiari. Mi rassegno e vado via. Preciso che oggi dove mi trovo ci sono 35 gradi e sono Rimasta esposta in maniera non continuativa al calore per 4/5 ore a causa di impegni lavorativi e familiari. Intorno alle 18 ho iniziato ad avvertire pesantezza e gonfiore alla guancia e toccando sento che la parte vicino alla bocca si è nuovamente gonfiata (il gonfiore era quasi sparito). Adesso vi chiedo se questo ritorno di gonfiore è tipico di infezione o potrebbe essere dovuto al calore a cui non mi ero invece esposta nei giorni precedenti. Sono preoccupata perché oggi inizia un fine settimana "lungo" e non saprei a chi rivolgermi in caso di bisogno. Ho terminato ieri la terapia antibiotica. Questa cosa di avere chiesto due volte supporto al dentista e di non essere stata visitata neanche una volta mi mette ansia e mi fa dubitare della serietà. Trattasi di dentista privato di alto livello, l'estrazione costa tra i 500 e gli 800 euro a seconda del grado di difficoltà riscontrata...per tale somma pensavo di potere chiedere anche un controllo per valutare la ferita a punti strappati! devo togliere ancora un altro dente ma non penso che procederò perché non ho più fiducia. non ho conoscenze tali da potere autonomamente comprendere se e quando è il caso di preoccuparsi ed eventualmente cosa fare e non mi sento seguita nella gestione del decorso postoperatorio dallo specialista che mi ha in cura. Se qualcuno di voi lavora in zona monza o milano ed è interessato ad una nuova cliente si faccia avanti :)
Scusate la lungaggine e ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondere!

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
...."Trattasi di dentista privato di alto livello, l'estrazione costa tra i 500 e gli 800 euro a seconda del grado di difficoltà riscontrata...per tale somma pensavo di potere chiedere anche un controllo per valutare la ferita a punti strappati! ..."

Cara Signora,
non voglio offenderla,ma mi creda,per quella cifra ha il sacrosanto diritto di farsi visitare a tutti i costi,anche
"urlando"....ne ha piena facoltà.
Se poi ha timore di una sopraggiunta infezione,visto che on
line vorrei poterla visitare,ma mi è impossibile,le consiglio
di farsi controllare da un collega " di basso livello",che sicuramente la tranquillizzerà e trovera' la giusta chiave di lettura del problema.In zona Monza- Milano ce ne sono sicuramente di bravissimi colleghi disponibili.
Distinti Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia