Utente 456XXX
Gent.mi dottori, vi scrivo per un consulto perché, da un paio di giorni mi sono comparse delle macchie bianche sui denti che vanno e vengono. Premetto che ho sempre avuto una macchia bianca su un incisivo centrale, che però non si notava (eccetto qualche volta che era un pochino più visibile). Due giorni fa, tuttavia, questa macchia è diventata molto visibile e decisamente bianca, e nel giro di qualche ora ho visto altre macchie bianche più piccole su altri denti (sempre incisivi centrali o laterali). Vi chiedo, perciò, a cosa potrebbe essere dovuto, come mai queste macchie e punti bianchi sono comparse all'improvviso e da ora in ora mi sembra vederne altre (oltre a essere decisamente più bianca e ora visibile quella all'incisivo centrale che ho da tempo). Vi chiedo, soprattutto, se c'è un rimedio. Inizio a preoccuparmi davvero perché, cercando un po' su internet, leggo che le macchie bianche sono irreparabili. Sono fuori, perciò, ancora non sono andata dal mio dentista e temo dica lo stesso. Spero davvero possiate aiutarmi, e ringrazio anticipatamente chiunque mi risponderà.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Francini

28% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
in generale le macchie bianco opaco sui denti sono indice di decalcificazione dello smalto. Senza poterla visitare non si può dire altro di più preciso.

Certo tali macchie di solito non compaiono dall'oggi al domani, per cui l'unica ipotesi che posso azzardare è che o le macchie erano preesistenti e lei le sta notando un poco alla volta, oppure sta applicando degli agenti decalcificanti, come ad esempio un dentifricio sbiancante o altri metodi di sbiancamento fai da te.

Cordiali saluti.
Dr. Alessandro Francini
Messina
Risposta a carattere informativo, non diagnostico nè terapeutico

[#2] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gentile utente, stia tranquilla che non ha una brutta malattia. Queste macchie biancastre di norma sono abbastanza stabili, sembrerebbero accumuli di fluorapatite che si formano quando abbiamo assunto eccessi di fluoro. Vista la singolarità della mutazione le consiglio di fotografare sempre con lo stesso strumento con uguali distanze, e condizioni di luce identiche tutti questi cambiamenti cromatici, per poi portarli al suo odontoiatria, che li potrebbe utilizzare per un bel case report.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#3] dopo  
Utente 456XXX

Gent.mo dr. Ruffoni la ringrazio molto per avermi risposto, le sue parole mi tranquillizzano molto. Seguirò certamente il suo consiglio.
Cordialmente

[#4] dopo  
Utente 456XXX

Gent.mo dr. Francini la ringrazio molto per avermi risposto.
In effetti, ho comprato un dentifricio diverso da quello che usavo di solito ma comunque di una marca molto conosciuta. Ora che mi ha fatto notare, sulla confezione c'è scritto proprio "sbiancante". Sottolinea di contenere bicarbonato e fluoro.
Quello che non capisco, però, è come mai l'effetto sia stato proprio questo. Non ho mai usato un dentifricio sbiancante, quindi, non so se è una normale conseguenza il formarsi di macchie e punti bianchi, o se probabilmente la specifica composizione di questo dentifricio non è adatta ai miei denti. So che potrebbe sembrare una domanda sciocca, ma ho sempre comprato il dentifricio senza fare particolare attenzione alla sua composizione. Anzi, al dire il vero, non credevo che un dentifricio potesse avere, per così dire, dei possibili "effetti collaterali".
Cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Alessandro Francini

28% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Lo smalto normalmente calcificato è trasparente, e lascia vedere il colore della dentina sottostante.
La dentina non è mai bianca, ma ha colorazioni che vanno dal grigio chiaro al giallo chiaro.

Invece per una mera coincidenza lo smalto mal calcificato (o anche abraso o corroso) diventa bianco opaco, tipo gesso, e maschera quindi il colore della dentina.

Metodi sbiancanti fai da te, come la pratica purtroppo diffusa di spazzolarsi i denti col bicarbonato, sfruttano proprio questo meccanismo. I granuli di bicarbonato abradono lo smalto, e questo quindi appare più bianco (perchè appunto è danneggiato).

Ancora peggio se al bicarbonato si aggiunge il limone, che danneggia lo smalto per corrosione chimica.

Alcuni dentifrici sbiancanti sfruttano l'azione del bicarbonato per raggiungere il loro scopo, confidando che l'azione abrasiva sia veramente lieve, e il risultato sia un leggero e uniforme schiarimento dello smalto.

Talvolta però, o perchè la persona spazzola con troppa foga, o perchè anatomicamente ha già delle zone in cui di per se lo smalto è già non perfettamente calcificato, l'azione abrasiva è eccessiva e può provocare la comparsa delle macchie bianche.

In generale lo sbiancamento, ove lo si voglia affrontare, è di stretta competenza del dentista, che deve valutare bene la situazione di partenza e monitorarne di continuo l'andamento.

Da evitare assolutamente metodi fai da te.

E non consiglio mai dentifrici sbiancanti ai miei pazienti.

In caso sia interessata alle metodiche di sbiancamento,
qui:

http://www.studiofrancini.it/sbiancamento

potrà trovare informazioni al riguardo.

Cordiali saluti
Dr. Alessandro Francini
Messina
Risposta a carattere informativo, non diagnostico nè terapeutico

[#6] dopo  
Utente 456XXX

Gent.mo Dr. Francini, la ringrazio molto per la sua esaustiva spiegazione. Seguirò certamente i suoi consigli e darò più che volentieri uno sguardo al link che mi ha segnalato sulle metodiche di sbiancamento.

La ringrazio ancora per avermi risposto.
Distinti saluti