Utente 477XXX
Gentilissimi dottori, desidero porre una domanda sul granuloma. Possiedo due granulomi apicali su due molari devitalizzati e contigui (quarto e quinto lato superiore destro distrutti a livello gengivale).
Fra un paio di giorni provvederò alla loro rimozione. Ma il motivo della mia domanda è la mia attuale preoccupazione. Al momento la presenza di questi due granulomi può rilasciare batteri per via ematica nell'organismo? E nel momento dell'estrazione esiste maggiormente questa possibilità?
Grazie anticipatamente e complimenti per l'ottimo servizio.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Il granuloma é "una sorta di difesa" dell'organismo alla diffusione sistemica di batteri patogeni.Negli stadi iniziali, l'infezione non dà alcun tipo di problema o disturbo perché i batteri ed i granulociti (un tipo di globuli bianchi) che costituiscono il granuloma si trovano in una sorta di equilibrio dinamico. Quando viene meno questa forma di convivenza forzata, ed i batteri hanno il sopravvento, il granuloma può acutizzarsi dando origine a complicanze gravi come ascessi dentali o fistole.Per cui se non si trova nella seconda situazione,può stare tranquilla,al limite una copertura antibiotica sarebbe utile, a giudizio del Collega.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia