Utente 485XXX
Salve, da venerdi 9 sera ho cominciato ad avvertire un dolore acuto e a tratti lancinante ad un premolare dell'arcata superiore.
L'indomani ho chiamato il dentista che mi ha immediatamente visitato.
Eseguita l'Rx ha diagnosticato un granuloma sviluppatosi da una precedente devitalizzazione non andata a buon fine. Eseguita la diagnosi, al fine di rendere più sopportabile il dolore, ha rotto l'otturazione facendo defluire sangue il pus e successivamente ha "tappato" io tutto. Mi ha congedato fissando l'appuntamento per il venerdì successivo prescrivedomi augmentin per 6 giorni. Ebbene, dalla sera stessa il dolore è diventato nuovamente molto forte, sulla gengiva si è formata una pallina allungata e si è gonfiata la guancia.
Sto assumendo l'augmentin e del brufen quando il dolore si fa inaopportabile.
Ebbene, vi chiedo se sia tutto normale e se l'antibiotico sia sufficiente a ridurre o annullare ogni rischio?
Data la situazione posso provocare danni ad altri organi?
Chiudo dicendo che ho vissuto la stessa situazione a novembre solo che sono stato seguito in modo molto superficiale dall'ex dentista di fiducia e il dolore e passato quando la pallina si è "rotta"autonomante.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Verosimilmente ha un ascesso ad origine endodontica con formazione di una fistola("pallina"che nota sulla gengiva).
La copertura antibiotica va bene,ma e' necessaria una concomitante terapia endodontica,sotto diga,con detersione e disinfezione dei canali.Se l'ascesso non si riduce,è altresì opportuno prendere in cosiderazione una incisione con drenaggio dello stesso.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Grazie mille, da stamattina il dolore è diminuito così come le dimensioni della fistola. Venerdì comincerò la terapia canalare.