Utente 484XXX
Buongiorno, dall'inizio di questa settimana ho avuto dalla parte destra mal d'orecchia con mal di denti, mi sono recata dal medico di base che mi ha prescritto l'augmentin due volte al giorno dicendomi che andava bene sia se l'infezione fosse all'orecchio sia ai denti. L'indomani, per capire l'origine del dolore sono andata dalla dentista che non facendomi i raggi ha aperto il molare su cui presumeva dalla metà di colore violetto ci fosse l'ascesso. Mi ha fatto uscire l' ascesso dicendomi così che il dolore sarebbe passato, me lo ha richiuso con la medicazione e ha detto che aveva già iniziato la devitalizzazione e la completava in altre due volte. Non mi ha fatto nessuna anestesia, non ho sentito male. Il dolore si attenua ma mi si gonfia la faccia come un pallone e mi inizia la febbre 37.5 in avanti allora il medico mi prescrive tre volte al giorno l'antibiotico e faccio diminuire la febbre con tachipirina. Per vedere lo stato dell'infezione, l'ultima tachipirina l'ho presa alle mezzanotte dell'8 marzo, per tutto il giorno non ho avuto febbre, sempre circa su 36.8, solo stanotte 9 marzo mi è salita di qualche linea ma è scesa subito. Nel frattempo la faccia gonfia non accenna a diminuire o ben poco con gonfiori che si estendono anche a tutto il collo, allora mi faccio prescrivere i raggi dal dottore e risulta che ho un'ampia area di osteorarefazione peri-apicale in corrispondenza di 46 oltre che avere nelle stessa arcata destra inf il dente del giudizio che sta per uscire e anche nelle altre arcate ma sono più indietro nella crescita con la scritta che devo avere la valutazione specialistica Odontoiatrica. Oggi avrei la visita con sempre la stessa dentista che mi ha detto che la faccia sarebbe sgonfiata invece è sempre pressoche uguale. Non riesco nemmeno aprire bene la bocca. Chiedo un aiuto, cosa devo fare adesso? Meglio aspettare che la faccia sia sgonfia e che la temperatura sia sotto controllo continuando con gli antibiotici o la situazione è grave e bisogna intervenire subito? A chi dovrei rivolgermi, solo a un dentista? Ringraziando per l'attenzione, porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
"....per capire l'origine del dolore sono andata dalla dentista che non facendomi i raggi ha aperto il molare su cui presumeva dalla metà di colore violetto ci fosse l'ascesso. Mi ha fatto uscire l' ascesso dicendomi così che il dolore sarebbe passato, me lo ha richiuso con la medicazione e ha detto che aveva già iniziato la devitalizzazione e la completava in altre due volte...."

Quello che scrive non ha bisogno di commenti perché si commenta da sé e non voglio sembrare polemico.
La diagnosi è clinica e radiografica(rx endorale)ancor prima di mettere mani al trapano.


"....allora mi faccio prescrivere i raggi dal dottore e risulta che ho un'ampia area di osteorarefazione peri-apicale in corrispondenza di 46 ...."

La area di rarefazione può sottendere un granuloma o anche una cisti,è necessario che si rivolga ad una persona competente ed esperta in endodonzia per una corretta valutazione clinica ed una terapia adeguata.
Così pure va valutata la possibilità di una pericoronite del 48,se in atto e/o complicata.

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 484XXX

Ok grazie, molto chiaro