Utente 502XXX
Buongiorno Volevo chiedere un consulto in quanto il mio dentista dopo un mese di tentativi per salvarmi il settimo superiore destro(ha devitalizzato due canali su tre,il terzo dice che non lo trovava perché calcificato in quanto l'ottavo premendo sul settimo ha provocato un infezione e rottura di parte della radice)me lo ha estratto. Ora, piuttosto che un impianto, non è possibile che l'ottavo,anche grazie all`ortodonzia(non è perfettamente dritto)possa sostituire il dente estratto? L'ottavo al momento è incluso. Sono un po' demoralizzato perche non sono convinto di aver fatto la cosa migliore. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Personalmente la ritengo una strada difficilmente percorribile soprattutto perché l'ottavo è incluso.La soluzione più congrua prevederebbe l'avulsione dell'incluso e la sostituzione implanto protesica del settimo.Se l'ottavo fosse erotto completamente e in buona posizione la sua idea, previa valutazione ortodontica e parodontale sarebbe fattibile,ma vanno considerati a questo punto i rischi costi benefici.

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 502XXX

La ringrazio per la risposta molto celere, le chiederei ancora, solo a titolo informativo, c'è la possibilità che possa restare senza settimo? L`antagonista inferiore con la mascella chiusa va a battere leggermente sopra la corona del sesto posso avere problemi?Se non lo ha capito vorrei evitare di fare un impianto ma se sarà inevitabile lo farò.
Non voglio trovare una risposta che mi fa piacere, sto solo cercando di avere più informazioni possibili anche da altri esperti che non siano il mio odontoiatria per prendere la decisione giusta anche perché mi sento in colpa per aver estratto il dente, anche se ormai il danno è fatto.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
1)col tempo si ha un riassorbimento osseo sia verticale che orizzontale a livello del settimo estratto,che renderà difficoltosa la sostituzione implantare e che probabilmente richiederà una rigenerazione ossea.Il più problematico ai fini estetici sarà il riassorbimento verticale con concomitante retrazione gengivale; la riabilitazione implanto protesica difficilmente potrà mimare l'estetica pregressa.
2)va tenuto conto dell' estrusione dell'antagonista,della possibile distoinclinazione del sesto superiore e di modifiche della attuale occlusione con possibili ripercussioni ATM.
3)La lacuna di un elemento dentario può portare ad una serie di movimenti degli elementi dentari adiacenti e antagonisti con alterazioni oltre che occlusali anche spesso di natura parodontale. Recuperare il prima possibile una occlusione corretta risulta perciò di grande importanza.
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia