Utente 416XXX
Buonasera
ieri, mentre mangiavo un'innocua insalata, tra una foglia e l'altra, non saprei come sia potuto accadere, mi è capitato di trovare una graffetta di metallo moderatamente arrugginita (una di quelle graffette da ufficio che normalmente si usano per tenere insieme i fogli di carta). A prescindere da come sia potuto accadere, ho sentito subito sotto i denti il metallo duro e, a parte il dolore senza conseguenze evidenti per i denti, ho immediatamente rimosso dalla bocca l'oggetto intruso.
Già un'ora dopo l'accaduto, tuttavia, comincio ad avvertire un lieve bruciore alla punta della lingua, senza che vi fosse alcun segno di irritazione, né ulcerazioni, né rossori. Ho fatto uno sciacquo di Fluorinse come faccio ogni sera e non ci ho pensato più.
Durante il corso della giornata di oggi, però, il senso di pizzicore e bruciore si è diffuso verso il centro della lingua, sul fondo del palato, verso la gola, sulle labbra e sull'arcata gengivale superiore. Sono riuscito a mangiare normalmente anche se ho la sensazione di non percepire bene i sapori e ho un netto calo della sensibilità tattile della lingua. Ho osservato ancora le gengive, le labbra, la lingua, e per quanto possa capirne io, non vedo ancora nulla di strano: le gengive sono di un normale colore rosato, la lingua non presenta alcuna lacerazione, nessun segno di infiammazione, le labbra appaiono normali, a parte una piccola ulcerazione che certamente non ha nulla a che fare con l'episodio dell'oggetto metallico arrugginito di ieri.
è possibile che l'oggetto fosse sporco e che quindi ora vi sia una qualche forma di infiammazione che mi dà questa sensazione di bruciore generalizzato? Ho corso qualche rischio per quanto mi sembri improbabile? Questa sensazione di bruciore può derivare da altre cause? Segnalo che in questo momento sono reduce da una lieve forma influenzale e ho ancora dolore ad un orecchio probabilmente per catarro bloccato, forse un principio di otite di cui purtroppo soffro spesso. Al momento mi sto curando con una dose minima di Bisolvon per paura di dover fare un ciclo di antibiotici avendone già fatto uno a settembre per una forte faringite e uno a luglio per un'altra otite (entrambi Amoxillicina per 6 gg).
Finché non compaiono evidenti segni di infiammazione posso solo riferire le mie sensazioni, e quindi non saprei cosa dire ad uno specialista di cui magari non c'è neppure bisogno.
Grazie per la cortese attenzione, buona serata e buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, dimentichi al più presto l'accaduto anzi lo rimuova, ritrovando l'oggetto ben definito, lei non corre alcun rischio. Ci potrebbe essere il rischio di cadere nella B.M.S. se non segue i miei consigli. Una visita odontoiatrica di conferma è sempre consigliata.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/