Utente
Salve dottori e grazie anticipatamente per il vostro lavoro.

Ieri sera, mentre passavo il filo interdentale, la capsula che ho sull'ultimo molare inferiore sinistro è saltata.
Trattasi di una capsula in zirconio installata su dente devitalizzato e monconizzato.
Devo specificare che detta capsula, circa un anno fa, si era nuovamente scementata ed il mio dentista di fiducia me l'aveva prontamente ricementata, utilizzando però un cemento sì forte ma non definitivo perché a detta sua la capsula è così perfetta sul moncone che starebbe fissa già solo ad incastro.
Un po' di tempo dopo, ho cominciato a percepire la capsula instabile, inoltre strofinando con lo spazzolino sul colletto gengivale, sentivo cattivo odore, in più mi sono accorta che premendo sul lato esterno della gengiva, appena sotto il colletto, percepisco un rumore come se si "stappasse" e la capsula si solleva prendendo aria, tornando perfettamente in sede se vado a stringere i denti.
Ancora, a volte, mentre lavo i denti, se strofino un po' di più al fine di ripulire meglio la parte e cacciare via il cattivo odore, la gengiva sanguina un po'.
Ora, detto ciò, quello che mi preoccupa non è tanto che la capsula si sia staccata, in quanto basterebbe ricementarla nuovamente e tornerebbe come nuova ma ieri, quando ho guardato allo specchio per accertarmi dello stato del moncone e curiosare sulla "parte nascosta", ho notato la presenza come di una frattura, come se si fosse fratturato il pezzo del moncone sulla parte anteriore, non so a che profondità, restando però in sede.
Spaventata, ho lavato l'interno della capsula e l'ho riposizionata al suo posto onde evitare di peggiorare la situazione, in attesa di poter andare a visita dal mio dentista la settimana prossima.
Proprio in quest'attesa, sono qui a scrivervi per avere un vostro consulto su ciò che potrebbe prospettarsi per il mio dente.
Doverlo estrarre mi spiacerebbe tanto, considerata la mia giovane età, ci sono possibilità di recuperarlo?
Inoltre, tutti quei "segnali" che ho fin'ora accusato erano presumibilmente causati da questa rottura che ieri ho notato?
Attendo vostra risposta mentre, per il momento, mi si prospetta un week-end carico di paranoia.
Grazie.

[#1]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Senza vedere è impossibile on line capire se il moncone è solo lesionato in parte o
meno. In caso di frattura extragengivale o iuxtagengivale sarebbe comunque possibile un intervento riparativo,che va valutato clinicamente in sede specialistica. In aggiunta sottolineo come le corone in zirconia vadano cementate definitivamente con cementi adesivi proprio per evitare l'accaduto.


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie tante dott. De Socio per la sua celere risposta che mi lascia uno spiraglio di speranza per il recupero del moncone. Leggere però che, probabilmente, quello che è accaduto, non sarebbe accaduto con la cementificazione definitiva della capsula, mi lascia perplessa nei confronti del mio dentista, per il quale nutro grande fiducia. Mi recherò da lui in settimana e, tra le altre cose, chiederò anche parere su questo. Magari, se non le dispiace, dopo la visita, le faccio sapere cosa mi dirà o cosa farà il mio dentista. Intanto grazie ancora e buon fine settimana.