x

x

Stava per nascera e causava spesso fastidi e dolore

Salve,
un anno fa ho tolto il dente del giudizio, semincluso, stava per nascera e causava spesso fastidi e dolore. Da allora la parte sinistra della mia lingua (stessa parte che ha interessato l'estrazione) è rimasta come anestetizzata. Il senso di torpore non è costante, ci sono giorni in cui è un pò più fastidiosa, giorni che lo è meno. Capita che mentre mangio la mordo, e naturalmente in questo caso il torpore aumenta. Sento i sapori, ma nella parte interessata, cioè attaccatura della lingua sinistra fino alla punta, li percepisco meno. Non capisco a cosa sia effettivamente legato l'aumento di torpore, ma quando aumenta tendo inconsciamente a sbattere continuamente la lingua sulla gengiva vicina, come per allontanare i denti verso l'esterno della bocca..In queste condizioni mi capita di sentire come degli impulsi che si propagano fino alla punta della lingua, e a volte, francamente, li sento in zone ben precise del cervello, stesso fastidio che avevo qualche giorno dopo l'estrazione, fitte al cervello localizzate prevalentemente dalla zona frontale all'occipitale sinistra..A volte queste fitte al cervello si ripresentano senza sbattere la lingua sulla gengiva.
Consideri che subito dopo l'estrazione non mi sono state prescritte alcune sostenze neurotrofiche..
Anche quando strofino lo spazzolino sulla gengiva interna (dal lato della lingua) avverto un torpore che si diparte da quel punto fino alla punta..

Mi sa suggerire a che tipo di esame dovrei sottopormi per capire almeno cosa sia successo, se ci possono essere evoluzioni, se si può migliorare la situazione eliminando almeno in parte il senso di torpore e la mancata sensibilità nella zona?

La ringrazio.
FF
[#1]
Dr. Marco Finotti Ortodontista, Dentista, Gnatologo 5,7k 113 6
Gent Paziente
purtroppo il tempo gioca a suo sfavore, ll recupero soliamente lo si ha nei primi sei mesi poi raramente la sensibilità migli0ra. una terapia farmacologica con sostanze neurotrofiche o cortisoniche non avrebbe senso adesso.
evidentemente l'alterazione del nervo linguali dopo l'intervento chirurgico ha determinato questa situazione di disestesia con parestesie ( sensazioni dolorose e formicolii ). vero è che sembra esservi comunque un pò di attività con minima tendenza al recupero, ma non si illuda di poter recuperare la sensibiltà come prima dell'interventoc chirurgico.
cordiali saluti
finotti marco
www.vesalio.it

Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2]
Attivo dal 2008 al 2011
Dentista
gentile paziente,
la terapia neurotropica andava fatta prima e comunque non è detto che sarebbe servita più di tanto.
Il disturbo nasce da una lesione parziale del nervo con una guarigine con esito cicatriziale.
Distinti saluti.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Mi sapreste comunque suggerire qualche esame da fare per capire il livello del danno.
Sentivo parlare di potenziali evocati..Mi sapreste dire se si addicono al mio problema?
Vi Ringrazio
FF
[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve a tutti!

Le fitte al cervello di cui parlavo su credo siano dovute (ne ho una buona certezza) al fatto che, avendo avuto senso di torpore e formicolii su mezza lingua (sinistra) non ho più masticato su quel lato per un anno circa..ora la mandibola, se la apro più di un tot mi scatta..
Il mio medico mi ha consigliato di ricominciare a mangiarci..credo sia una scelta giusta, dato che da quando mastico su quel lato non ho avuto più fitte!

Da un anno ho mezza lingua (parte del lato dell'estrazione del molare del giudizio) intorpidita, formicolante, non sento bene al tatto, la percezione non è più quella dell'altro lato..Il problema riguarda però solo la sensibilità, dato che grazie a DIO riesco a muoverla.
Il mio medico dice che se ci fosse stato un danno del nervo avrei dovuto avere la lingua totalmente morsicata, senza accorgermene (questo mi capitava all'inizio, poi ho imparato a non mozzicarmela)..e sostiene che non ho nessun danno dato che parlo e la muovo..
Ma la mia sensibilità è decisamente cambiata!!

Mi potreste spiegare cosa è successo al nervo, dato che ho perso sensibilità ma non la motorietà di mezza lingua???

L'argomento mi sta a cuore..

Vi ringrazio anticipatamente!
[#5]
Dr. Marco Finotti Ortodontista, Dentista, Gnatologo 5,7k 113 6
Gent Paziente
il nervo linguale interessaro dal trauma è un nervo sensitivo per cui la sensibilità è modificata ma la motilità è invariata e stante la stabilità del quadro difficilmente avrà delle modifiche ulteriori nel tempo
cordiali saluti
[#6]
Attivo dal 2008 al 2011
Dentista
gentile paziente, il movimento della lingua dipende dal nervo Ipoglosso, la sensibilità è di pertinenza del nervo Linguale ed è questo nervo a rischio durante un intervento di estrazione del dente del giudizio.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio