x

x

Papille fungiformi scure improvvisamente

Gentili dottori,
vi contatto in quanto mi sono accorta, a seguito della cena, di avere due delle papille fungiformi più scure.

Percepisco una lieve sensazione di fastidio e di urenza.

Non ho recentemente assunto farmaci (se non degli integratori al d-mannosio e mirtillo nel pomeriggio), ma ho svolto recentemente una visita dentistica in cui mi è stato diagnosticato un lichen orale con manifestazione gengivale.

Non so se la questione delle papille inscurite sia correlata al lichen, ma tengo a precisarlo.


Data l’improvvisa insorgenza di questa condizione delle papille, perché in giornata non le ho notate, vi chiedo un consulto e nel caso anche un consiglio sul professionista a cui chiedere; se il dentista o il dermatologo.

Grazie
[#1]
Dr. Diego Ruffoni Dentista 8,9k 315 3
Gentilissima utente, le patologie del cavo orale sono di pertinenza dell'odontoiatra. Se pubblicasse l'esito dell'esame istologico, sarebbe molto più chiara la diagnosi di lichen! Per le papille attenda 15 giorni e poi le controlli dopo almeno 6/8 ore di perfetto digiuno; se il problema dovesse permanere, allora occorre visita presso un odontoiatria che si occupa di patologia orale.

Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,
la ringrazio innanzitutto della celere risposta.
La diagnosi di lichen orale mi è stata fatta in ambulatorio e non ho eseguito esame istologico.
Chiesi al dentista se fosse necessario, ma rispose di no.
Le gengive sono da mesi infiammate (da febbrai ad aprile ebbi la reazione a sinistra e da giugno ad ora ho reazione a destra) con striature bianche e rosse e talvolta comparsa di granuli bianchi.
Lui sostiene sia un lichen al 100% per le seguenti caratteristiche e dunque mi ha solo fatto eseguire una terapia di qualche giorno con pyralvex, ma ammetto che non sia stata in toto risolutiva perché, talvolta, il fastidio alla gengiva torna.
Inoltre ha motivo d’essere che questo lichen sia insorto a seguito di uso di fans e terapia antibiotica per motivi sempre odontoriatrici (un dente che tentai di fare devitalizzare per un anno, senza risultati, e alla fine di dicembre scorso dovetti estrarlo, intervallando però almeno due cicli di antibiotico antecedenti all’estrazione e uso di antinfiammatori).
Vorrei per questo indagare sul lichen per capire se sia dovuto a questi farmaci e dunque comprendere anche se sia opportuna una terapia.

Detto ciò (e scusi se mi sono dilungata sull’argomento, ma volevo essere chiara), stamattina le papille inscurite non sono due, bensì solo una.
Percepisco ancora quel pizzicore (come se avessi mangiato qualcosa che ha irritato).
Ribadisco, non ho mai avuto queste manifestazioni alla lingua e ieri sera è successo d’improvviso a seguito della cena (in cui, comunque mangiai purè di patate e delle fette di mortadella, che non mi hanno mai dato problemi).

Spero non sia nulla di grave è che si risolva solo.
Per quanto abbia dei limiti la consultazione sul web, ha un’idea di cosa potrebbe essere questa manifestazione?
Le chiedo perché non potrò andare dal dentista prima della prossima settimana.

Grazie
[#3]
Dr. Diego Ruffoni Dentista 8,9k 315 3
Il lichen è una patologia autoimmune e non è indotta da farmaci. Ad oggi, nel cavo orale la diagnosi certa di lichen, la si ha con l'esame istologico, tutto il resto sono solo sospetti diagnostici. Per le papille attenda 15 giorni e poi le controlli dopo almeno 6/8 ore di perfetto digiuno; se il problema dovesse permanere, allora occorre visita presso un odontoiatria che si occupa di patologia orale.

Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/