Utente 150XXX
Salve, sono molto preoccupata per mio padre percio' vorrei chiedervi un consulto.
Mio padre ha 63 anni, circa 2 anni in piena salute fa' fa alcuni esami di controllo vista l'età ma senza particolari problemi.
In questi 2 anni gli è stato riscontrato il diabete mellito, ma piu' preoccupante delle macchie nel fegato, ricoverato
tac con contrasto piu' volte e biopsia senza particolari rilevanze. I medici oncologi definirono tali macchie come angiomi. Ogni 6 mesi ecografia e controlli ok.
In questi 2 anni mio padre ha perso molto peso e fino a 2 mesi fa' stava bene, ora è sempre piu' magro, stanco e senza forze.
Le analisi del sangue presentano un valore di gamma gt alto, lo ripete e il gamma gt è sempre piu' alto, il suo medico consiglia una ecografia che evidenzia le macchie piu' grandi.
Due settimane fa'chiama in reparto per fissare un appuntamento e gli dicono che sono molto occupati e lo riceveranno dopo il 20 di Aprile, lui insiste e riesce a farsi dare un appuntamento per questo venerdi''(Ma non dal medico dal quale era seguito, un altro!)
Il suo medico di famiglia fa un foglio di ricovero,ma lui pensa che sia inutile andare perchè lo rimetteranno in corsia in attesa,...e aspettiamo...la visita con una nuova dottoressa...
Alcuni medici pensano che non siano angiomi...e bisogna vederci meglio e non apettare....
Non so ditemi voi? ke ne pensate?
Ho insistito piu' volte con lui, lo volevo portare in ospedale, ma lui è testardo e dice di star "bene"...e solo un po' stanco!
L'orologio che portava da sempre gira sul polso, talmente è magro, nelle ultime settimane dopo aver preso un caffe' di sera ha vomitato 3 volte....
Ditemi....

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

io eseguirei un ricovero per fare maggiore chiarezza. Rapidamente. Non è da trascurare infatti l'ipotesi di indagare anche lo stomaco con una endoscopia.

Resto a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 150XXX

Salve la ringrazio, per avermi risposto

Risultato ecografia :
Versamento ascitico con fegato ingrossato disomogeneo(oltre 190mm del diametro)con molteplici formazioni espasive solide ipoecogene nel segmento 3/4, il maggiore di misura 64mm di diametro, da riferire ad una condizione di infiltrazioni neoplastica diffusa. Si rileva una condizione di trombosi della diramazione portale di sinista. Si consiglia eco e biposia.

Sono molto preoccupata perchè non comprendo bene tali definizioni e non posso capire se la situazione e grave o molto grave .

Ho insistito per portarlo al pronto soccorso perchè nelle ultime settimane è dimagrito notevolmente ma lui è testardo e preferisce aspettare la visita fissata per questa settimana in reparto.

La prego mi spieghi la situazione, e sopratutto quali siano i passi sucessivi...in reparto....ora sicuramente gli verrà fatta un'altra biopsia....
Il fegato è un organo delicato e non capisco se quello di mio padre è molto o parzialmente compromesso...aiutatemi
Grazie