Utente 935XXX
Salve dottore,
penso sia giunta l'ora di esporle il problema di cui mia madre (46 anni) soffre.Circa 5 anni fa le fu diagnosticato un tumore al seno a lei e alla sorella gemella localizzato allo stesso punto e allo stesso modo. Dopo un intervento seguito da un ciclo di 6 chemio-terapie(se non sbaglio) il problema si era risolto...almeno x mia zia. A mia madre invece,svanito il tumore al seno, le fu diagnosticato un altro tumore ma questa volta al fegato. Fu dunque ricoverata ad un centro specialistico nei pressi di Napoli dove subì un intervento di Termoablazione il cui esito fu positivo:il dottore disse che aveva distrutto tutto!...dopo alcuni mesi (se nn sbaglio) dall'esito di varie TAC risultò che doveva fare altre 6 chemio-terapie. Fatte 3 (l'ultima tre settimane fa) lei ha subito danni ai polmoni e al cuore in seguito alle 3 chemio-terapie.Ora è in ospedale con insufficienza polmonare, scompenso cardiaco,difficoltà ad urinare,e ingrossamento dei piedi e gambe. Ora,(sebbene non sia stato precisissimo riguardo le pecularietà tecniche del suo problema) mi sembra ovvio che con questi problemi non può continuare il ciclo di chemio-terapie...Dunque la prego, mi può chiarire un po' le idee parlando chiaramente se ci sono possibilità di decesso se il problema può o meglio potrebbe essere risolto in qualche modo in qualche centro specialistico e se ci sono possibilità di vita fino a quando?? la ringrazione infinitamente e anticipatamente x la risposta

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

si può trovare risposta in un altro post.

cari saluti

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it