Utente 150XXX
Salve sono nella disperazione piu' assoluta e percio' vi scrivo....
Mio padre ha 60 anni e 4 anni fa' gli sono state riscontrate delle macchie del fegato per caso, l'epatologo le defini angiomy....eco ogni 6 mesi da allora...
A febbraio di quest'anno le analisi del sangue rilevano gamma gt alta e calo del peso corporeo di circa 10Kg. Ricoverato senza esiti per una settimana lo trasferiamo presso un'altro centro, e ci arriva la brutta diagnosi..
tumore neuroendocrino del pancreas con metastasi al fegato, ancora non è stata decisa alcuna terapia, perche' l'iter diagnostico sta proseguendo, ora dovra effetuare le analisi del sangue e "eventualmente" una biopsia pancreatica....
Quanto tempo dovrà passare ancora, Cosa promette la chemio in queste situazioni.....
E' possibile secondo voi una qualunche operazione che elimini il tumore alla coda del pancreas e elimini anche le metastasi al fegato tramite bruciatura o altro.....
Qual'è il centro indicato? Quanto tempo per un appuntamento.....................................................................................................................

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Se mi chiede un riferimento all'INT di Milano vi è un gruppo di oncologi che seguono queste patologie.

la chemio spesso promette delle stabilizzazioni di malattia; ma olte la chemio vi sono altre sostanze adoperabili nei neuroendocrini, ma bisogna aspettare esami come la CGA e l'octreoscan
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)