Utente 445XXX
Buongiorno,
è giunto il referto istologico del rene sx di mio padre 80enne(sottoposto a nefrectomia radicale a fine luglio - sofferente ora anche di insufficienza renale all'altro rene, che lavora al 20 %, e di diabete trattato con insulina. Dall'aspetto, tuttavia, dimostra almeno 10 anni in meno e conduce una vita "normale").
Referto: carcinoma uroteliale papillare del rene sx appunto, T3 N0 G1 (Mx), ampiamente necrotico. T3 perché c'è una (minima) invasione del parenchima renale.
Il dottore di base ha assicurato che c'è "buona speranza", i chirurghi non si dicono preoccupati. Tuttavia, da alcune letture, m'è parso di cogliere i seguenti fattori negativi prognostici:
- stadio molto elevato;
- zone necrotiche;
- non è stata effettuata l'uretectomia.
E i seguenti fattori positivi:
- basso grado;
- minima invasione del parenchima.
Mi potreste per cortesia confermare la "buona speranza" espressa dal dottore di base? Non sono tardivi i controlli di follow up fissati dai chirurghi a 6 mesi dall'intervento?
RingraziandoVi, porgo cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Corvasce

24% attività
0% attualità
0% socialità
ACCADIA (FG)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Se stiamo parlando di una forma uroteliale suo padre dovrebbe a tre mesi eseguire citologia urinaria su 3 campioni consecutivi e cistoscopia con ureteroscopia del moncone residuo. cioe' deve eseguire un follow up per neoplasia uroteliale. la saluto. uroandros@hotmail.com

[#2] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Caro Utente,

in tutto questo ravviso la necessità di contattare un oncologo. Benissimo per la parte chirurgica ma il follow-up successivo dovrebbe essere affidato ad un oncologo (che lavori certamente di concerto con i colleghi della chirurgia). Comunque anche io mi trovo dalla parte degli ottimisti e ravviso buone possibilità di una storia oncologica tranquilla.

Molto cordialmente,

Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#3] dopo  
Utente 445XXX

Vi ringrazio per il conforto e il prezioso suggerimento di sentire il parere di un oncologo (oltre che quello dei chirurghi).

Con cordiali saluti