Utente 291XXX
Gentili dotori,
Due settimane fa mi è stato diagnosticato un epitelioma sul naso e sono in attesa dell'intervento. La lesione è comparsa dopo un'altro intervento per asportazione di un nevo blu sospetto (esame isptologico negativo) Si trova molto vicino al posto dove era il nevo blu asportato. Tra l'altro noto che la lesione sta crescendo. Ho alcune domande da porre:
- può esserci un collegamento con l'intervento passato?
- ho una familiarità per tumori alla pelle (mia madre è morta di melanoma), può esserci un collegamento?
- se la lesione cresce possono sorgere dei problemi mentre aspetto per essere chiamata per l'intrvento?
- Sono affetta da una connettivite autoimmune e prendo immunosoppressori (azatioprina) e cortisone, questo fatto può aver favorito la comparsa dell'epitelioma?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
può esserci un collegamento con l'intervento passato?

tipi istologici diversi; se il primo intervento è stato radicale.

- ho una familiarità per tumori alla pelle (mia madre è morta di melanoma), può esserci un collegamento?

non credo proprio.

- se la lesione cresce possono sorgere dei problemi mentre aspetto per essere chiamata per l'intrvento?

solitamente i rischi sono locoregionali

- Sono affetta da una connettivite autoimmune e prendo immunosoppressori (azatioprina) e cortisone, questo fatto può aver favorito la comparsa dell'epitelioma?

può essere, ma non credo vi siano certezze
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#2] dopo  
Utente 291XXX

Gentile Dr. D'Angelo,

Grazie delle risposte, sono molto chiare. Unica cosa che vorrei chiarire meglio - cosa intende con la frase "Se il primo intervento è stato radicale"?

Grazie di nuovo

[#3] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
se i margini di resezione sono puliti
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#4] dopo  
Utente 291XXX

Grazie di nuovo, adesso tutto mi è veramente chiaro

[#5] dopo  
Utente 291XXX

Gent. Dr. D'Angelo,

Ho eseguito l'inervento di cui Lei in precedenza mi aveva dato risposte ad alcune mie domande.
Questo è il risultato dell?esame istologico:
Basalioma nodulare ulcerato.
In un'unica sezione si osserva presenza focale della lesione sul margine di resezione profondo. Restanti margini indenni.
Mi potrebbe dare qualche spiegazione sul referto?
Devo tornare per il controllo fra tre mesi.

Cordiali saluti

[#6] dopo  
Utente 291XXX

Gent. Dr. D'Angelo,

Ho eseguito l'inervento di cui Lei in precedenza mi aveva dato risposte ad alcune mie domande.
Questo è il risultato dell?esame istologico:
Basalioma nodulare ulcerato.
In un'unica sezione si osserva presenza focale della lesione sul margine di resezione profondo. Restanti margini indenni.
Mi potrebbe dare qualche spiegazione sul referto?
Devo tornare per il controllo fra tre mesi.

Cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
è una formazione tumorale che con l'intervento si risolve a meno di recidive locali (forse stante la focale lesione sul margine profondo conviene discuterne col chirurgo per eventuale allargamento se ritenuto opportuno).
I controlli periodici sono comunque molto importanti
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#8] dopo  
Utente 291XXX

Grazie della Sua risposta, seguirò i controlli periodici e senitò il parere del chirurgo su un eventuale allargamento.

Cordiali saluti

[#9] dopo  
Dr. Enrico Baldessari

24% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
concordo con il collega per la proposta di valutare con il chirurgo operatore la possibilità di un intervento di allargamento per eliminare definitivamente il problema.
Va però, valutato l'eventuale danno estetico conseguente all'allargamento.
La miglio cosa è informasi presso centri accreditati e validi che si occupano di oncologia e che sono distribuito su tutto il territorio italiano.

Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti
Dott. Enrico Baldessari
Spec. Chirurgia Plastica Ricostrittuva ed Estetica
Medicina Estetica e Laserchirurgia

[#10] dopo  
Utente 291XXX

Gent. Dr. Baldessari,
La ringrazio della Sua risposta, ho già preso appuntamento in oncologia (IEO) e ho il controllo anche dal chirurgo plastico che mi ha operato due settimane fa (istituto Humanitas) e parleremo di un eventuale allargamento. La posizione del tumore non era facile - si trovava nel canto dell'occhio destro. Farò sapere sia a Dr. D'Angelo sia a Lei le decisioni prese in merito

Cordiali saluti