Utente 207XXX
Buonasera volevo sapere se una persona positiva all'hhv8 ha il sarcoma di kaposi, in pratica questo esame è utile nella diagnosi di sarcoma di kaposi? Grazie.

[#1]  
Dr. Roberto Chiavaroli

32% attività
8% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile Utente
l'Herpes 8 è un virus di recente scoperta, messo in relazione con lo sviluppo di alcune forme di tumore ( S di Kaposi) in omosessuali HIV positivi.
In realtà la diagnosi è clinica ( visita medica) ed istologica ( prelievo ed analisi con biopsia) e la sola presenza del virus non indica la presenza della malattia.

saluti
Dr. Roberto Chiavaroli

[#2] dopo  
Utente 207XXX

Scusi mi permetto di insistere ma se la diagnosi clinica (visita medica) ed istologica propendono per il sarcoma di kaposi e l'hhv8 è positivo è chiaro che si è in presenza di sarkoma kaposi? Mi scusi e grazie.

[#3]  
Dr. Roberto Chiavaroli

32% attività
8% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
si, se la diagnosi non è stata raggiunta in altro modo una conferma può venire dalla positività dell'Herpes 8.

Saluti
Dr. Roberto Chiavaroli

[#4] dopo  
Utente 207XXX

Anche in caso di hiv negativo?

[#5]  
Dr. Roberto Chiavaroli

32% attività
8% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
si, il sarcoma di Kaposi è èpresente soprattutto nella popolazione anziana in maniera non collegata all'AIDS.
Il virus Herpes 8 invece è presente nel sangue e nella saliva di bambini adulti ed anziani indipendentemente dalla presenza di HIV ma in genere nei giovani sani non provoca alcun problema al contrario dei trapiantati e degli immunodepressi.
Una categoria a parte è quella dei tossicodipendenti che hanno percentuali alte di infezione da herpes 8 ( fino al 30%) ma non sviluppano il Sarcoma in assenza del virus HIV.

In conclusione la presenza di Herpes 8 è comune, e da sola non è indice di malattia di Kaposi-

L'associazione Herpes 8 e lesioni cutanee e mucose suggestive è indicativa di Sarcoma di Kaposi solo in persone anziane ( più di 60 anni), oppure giovani se HIV sieroppositivi, immunodepressi e trapiantati. '

Spero di essere stato d'aiuto
Dr. Roberto Chiavaroli

[#6] dopo  
Utente 207XXX

Si grazie lei mi è stato molto d'aiuto il problema è che non mi entra in testa, in pratica io mi sono letta una marea di cose sul sarcoma di kaposi e l'ultima cosa che ho letto è che può anche verificarsi in assenza di lesioni ma solo con pradontite o danni interni e anche in assenza di hiv, parlo del sarcoma di kaposi epidemico, parlo di negativizzazione del'hiv, in presenza dell'aids, in presenza del sarcoma di kaposi. Mi scusi ancora e grazie.

[#7]  
Dr. Roberto Chiavaroli

32% attività
8% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Se è di lei che sta parlando provi a riformulare la domanda esponendo la sua storia clinica..
Dr. Roberto Chiavaroli

[#8] dopo  
Utente 207XXX

Si è di me che sto parlando, la mia storia è questa: nel 2004 ho avuto un rapporto a rischio, non protetto con eaiculazione, e non ho mai fatto il test hiv, non capivo la distinzione tra hiv e aids, e mi dicevo sto bene, non ho macchie, non ho i denti neri, non ho la febbre, nel corso degli anni sono stata bene, a parte un problema di extrasistole, poi a partire dal 2009 ho cominciatoa ad avere spesso mal di gola, e una stranza sensazione di febbre, che come veniva passava, poi l'anno scorso ho cominciato ad avere problemi ai denti, ho dovuto estrarre due molari, ho avuto una stomatite, da allora sono cominciate le gengive sanguinanti quando lavo i denti, gengive nere, i denti si sono un pò spostati ho il tartaro dietro, inoltre mi si sono indurite le unghie, delle mani e dei piedi e si sono ingiallite, ho la lingua marrone, uno strano sapore in bocca, le vene gonfie delle mani e dei piedi e delle macchie come se fossero lividi ma non lo sono, ho fatto il test hiv è negativo, si potrebbe essere negativizzato e ora ho il sarcoma di kaposi perchè non mi sono mai curata.

[#9]  
Dr. Roberto Chiavaroli

32% attività
8% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile Utente
il test HIV non si negativizza praticamente mai se non nei malati terminali ( anche in questo caso sono eventi improbabili).
Per questo motivo escludo che lei abbia un Sarcoma di Kaposi epidemico.
mi permetto però anche di citare questi passaggi della pagina del sito Help Aids in merito all' attuale affidabilità dei test normalmente adoperati:

"La sensibilità del test di screening all'HIV supera il 99,9%. Questo test è chiamato "EIA" o "ELISA".Esistono situazioni particolari in cui il test HIV può risultare falsamente negativo, cioè il soggetto è infetto ma il test rimane negativo, oppure in cui il test è falsamente positivo, cioè il soggetto non è infetto ma il test risulta positivo.
Queste evenienze sono oggi clinicamente improbabili.
L'esito falsamente negativo dei risultati è dovuto principalmente all'esecuzione del test nel periodo finestra. La percentuale di risultati falsamente negativi varia da uno 0.3% nella popolazione ad alta prevalenza di infezione ad uno 0,001% nella popolazione a bassa prevalenza.
- Periodo finestra: dopo l'avvenuta infezione da HIV, l'organismo impiega circa 10-14 giorni a formare gli anticorpi, identificati dal test ELISA. Alcune persone sieroconvertono solo dopo 3-4 settimane, ma virtualmente tutti i pazienti sieroconvertono dopo 3 mesi dall'infezione."


Le consiglio una visita odontoiatrica

Cordiali Saluti



Dr. Roberto Chiavaroli

[#10] dopo  
Utente 207XXX

Lei mi consiglia una visita odontoiatrica che sicuramente farò, però mi scusi lei dice che il virus dell'hiv potrebbe negativizzarsi nei malati terminali, anche se è raro, potrebbe essere il mio caso cioè io ho il sarcoma di kaposi, che si sta sviluppando dentro di me piano piano, potrebbe essere, che sta colpendo solo le mucose (bocca, naso faccio sempre starnuti), le vene e i polmoni, potrebbe essere? Mi scusi abbi pazienza. Grazie.

[#11]  
Dr. Roberto Chiavaroli

32% attività
8% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
no, per carità
per malati terminali si intendono pazienti affetti da gravi infezioni opportunistiche ( polmoniti, encefaliti) ridotti a 20 kg di peso, incapaci di muoversi dal letto o dementi.
Sono pazienti con pochi giorni di vita e non certo con soli problemi di denti o di unghie. se ne avesse visto uno capirebbe che non è possibile essere un malato terminale di AIDS e non accorgersene.

Buona Domenica
Dr. Roberto Chiavaroli

[#12] dopo  
Utente 207XXX

No io non ne ho mai visto uno, ma mi vedo io fra un pò così, anche perchè oltre a questi problemi già citati un pò demente mi ci sento, non riesco a fare i calcoli come li facevo prima, scrivo male, sbaglio i verbi, non ricordo le cose, cioè dico io questi malati terminali per arrivare a questo stato, ci sono arrivati piano piano, oh mi scusi le ho già chiesto abbastanza, tanto se è come dico io che ho il sarcoma di kaposi epidemico con test hiv negativo (i caso umano dice il mio ragazzo) si verificherà quello che c'è c'è non si toglie, vorrei solo smetterla di tormentarmi e di tormentarvi. Mi scusi ancora e grazie.

[#13]  
Dr. Roberto Chiavaroli

32% attività
8% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
da quello che mi dice io non credo che lei abbia ne' l'AIDS ne' il Sarcoma di kaposi.
Questo è solo il mio parere. questa non è una visita medica.
Se crede puo' fare il test HIVRNA o contattare un infettivologo.
Cordiali Saluti
Dr. Roberto Chiavaroli

[#14] dopo  
Utente 207XXX

Già fatto, ho fatto l'hiv - rna qualitativo non quantitativo, bè credo, quello che fanno all'avis, ma quello vede la carica virale prima del periodo finestra, non in aids conclamato, se non c'è virus non c'è carica virale o mi sbaglio?

[#15]  
Dr. Roberto Chiavaroli

32% attività
8% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Bene.
Può stare tranquilla allora.
Se non c'e' virus non c'e AIDS
( indipendentemente dalla fase della malattia, inizio, finestra o terminale)

Saluti
Dr. Roberto Chiavaroli

[#16] dopo  
Utente 207XXX

Però mi scusi il test hiv rna fa parte dei test di tipo nat, e si dividono in qualitativo e quantitativo, o mi sbaglio, nel mio caso non sarebbe più indicato il quantitativo che vede proprio nel dna, forse sto sbaglianodo, mi scusi se approfitto della sua pazienza. Grazie.

[#17]  
Dr. Roberto Chiavaroli

32% attività
8% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
i test qualitativi danno una risposta del tipo si/no
i test quantitativi indicano quanto virus è presente e quindi servono solo se abbiamo bisogno di sapere se sta aumentando o diminuendo come si fa quando si è in terapia.
Per fare diagnosi di infezione da HIV in stadio terminale basta un test qualitativo.
Del resto indipendentemente dalla sensibilità dei due test durante la fase terminale il virus è altissimo ed è in ogni parte del corpo mentre gli anticorpi ( le nostre difese) arretrano progressivamente.
In pratica non esistono falsi negativi.Se il test è negativo, è negativo.

Cordiali Saluti
Dr. Roberto Chiavaroli

[#18] dopo  
Utente 207XXX

Bè a questo punto la cosa mi è chiara, avrò sicuramente qualche altra malattia. Grazie vorrei chiederle una cosa, se può rispondermi, gli esami ana ed ena cosa sono? Grazie.

[#19]  
Dr. Roberto Chiavaroli

32% attività
8% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Sono degli anticorpi contro componenti delle nostre cellule ( nucleo, DNA etc...)
se vuole saperne di più deve formulare un altro consulto....

SALUTI
Dr. Roberto Chiavaroli