Utente 236XXX
Salve a tutti , il 15 di ottobre , sono stato operato per un tumore al testicolo , gli esami del sangue riguardanti i marker sia pre che post operatori , sn risulatati negativi , le tac entrambe negative , l unica cosa che mi sta preoccupando gia da un po di tempo e l esame istologico che ha definito il tumore 2x2x2 90 per cento seminova e 10 per cento teratoma , il tutto con invasione della rete testis e albuginea, la mia dotoressa mi ha fatto fare una unica seduta di chemioterapia e mi ha detto di stare tranquillo , pero io nn ho capito se c sia stata invasione vascolare o meno, visto che sul foglio da me dato nn risulta specificato, e leggendo su internet si dice che sia una cosa mlt importante , secondo voi e possibile avendo fatto un unica seduta di chemio che io avessi tale invasione , e quante possibilita o di guarire , ho solo 21anni

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da qui non è possibile giudicare in modo preciso le indicazioni da lei ricevute ma, se tutte le valutazioni fatte sono risultate negative, mi sembra corretta la strategia terapeutica adottata.

Segua comunque ora attentamente tutte le indicazioni che le darà la sua oncologa e si ricordi che i tumori del testicolo sono le neoplasie che hanno tassi di guarigione molto alti.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 236XXX

Ah si purtroppo nn Ho molto altro , l oncologo ha tutto , cmq mo preoccupa un Po quel 10 per cento teratoma, però essendo in se già così piccolo nn dovrebbe dare problemi vero dottore?
Secondo lei una seduta solo può bastare per distruggere tutte le cellule maligne oppure , avrebbe fatto di più lei?
La ringrazio molto
Ah è per lei c era o no invasione vascolare?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tranquillo e segua le indicazioni ricevute!

Sull'"invasione vascolare" poi, da quello che ci scrive, sembra non essere un suo problema.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 236XXX

La ringrazio molto, mi ha messo un Po più tranquillo , a volte è difficile affrontare questi problemi , così giovani, bhe che dire, prendiamola come una sfida 8)
La ringrazio dottore , la aggiornero sul followup , sperand
o che tt sia a posto!

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Coraggio!

Qui siamo e ci aggiorni, se lo desidera.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 236XXX

Dottore con un ultima domanda in Vista del futuro , con la terapia da me seguita , quante possibilità ho realmente in futuro di essere
guarito del tutto?
È un ultima domanda quali dolori dovrei fare più attenzione per essere sempre allerta

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

tenga presente questo dato estremamente incoraggiante per lei e cioè che, grazie ai progressi nel trattamento di questi tumori, anche quelli "misti", in questi ultimi anni, 9 casi di tumore del testicolo su 10 vengono curati e risolti con successo.

Però si ricordi che non ci sono "dolori" a cui lei "deve fare attenzione per essere sempre allerta" ma è sempre necessario una attento e preciso monitoraggio del suo quadro clinico da parte di un esperto urologo e di un bravo oncologo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 236XXX

Quindi non c è unya tecnica specifica , tipo di palpazione per avere un monitoraggio dottore ?
È probabilmente é una cosa MIA psicologica , ma se premio a fondo dove la dotoressa mi ha toccato per sentire i linfonodi inguimali sento un leggero dolore, cmq nn penso di riuscire a sentire la grandezza dei linfonod, , cmq a suo parere tac a sei mesi sono troppo , distanti oppure anche privatamente sarebbe meglio farle prima, visto che con l oncologa abbiamo deciso così e markers a tre mesi

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua attentamente tutte le indicazioni datele dalla sua oncologa!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 236XXX

Salve volevo aggiornarvi sugli esami del sangue fatti tutto a posto tranne gli ldh, che invece di essere 278 come massimo, invece nell esame , è venuto 280 , dovrei preoccuparmi ?

[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La L-lattato deidrogenasi (o LDH) è un enzima non specifico, cioè non indica, soprattutto a questi valori, una patologia particolare.

Ora comunque senta sempre in diretta la sua oncologa.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com