Utente
Buongiorno, scrivo per mia mamma. E' affetta da un tumore neuroendocrino partito dal polmone, ora presente al fegato. Ha seguito radioterapia e chemioterapia. Ora ha iniziato una cura a base di Ipstyl (somatostatina). Gli oncologi di riferimento dicono che ha una forma rara e vorrebbero provare l'everolimus o sunitinib (principi attivi). Tuttavia non riescono a trovare i farmaci (sembrano in fase di sperimentazione), e il tempo passa, anche se a noi, da un'altra struttura, è stato detto che l'everolimus verrà messo in commercio a giorni. Volevo avere informazioni a riguardo in quanto non riusciamo a capire se è possibile reperire il farmaco.
Ringraziando per la cortese attenzione, porgo distinti saluti

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Poichè nesuno dei colleghi oncologi Le ha ancora risposto

Le dò egualmente una risposta forse deludente per le sue aspettative,

Per quel che ne so io il farmaco viene utilizzato per combattere il carcinoma a cellule renali e quindi gli oncologi che trattano questi tumori dovrebbero senz'altro avere il farmaco disponibile, il che vuol dire che sia in commercio facilmente reperibile. Questa informazione va verificata.

Altro discorso è che sia ancora in sperimentazione per altre malattie oncologiche , come la LAM o i tumori neuroendocrini, a seguito dello studio in fase 3 RADIANT 2, pubblicato su Lancet, che riporta buoni risultati (rallentamento della progressione della malattia in fase avanzata) per i tumori neuroendocrini.

Forse la via più semplice di avere informazioni corrette potrebbe essere quella di rivolgersi direttamente alla Novartis che lo produce per sapere come e dove sia possibile reperirlo.


Tanti saluti




Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore, La ringrazio per la cortese attenzione e per la gentilezza.
Sottoporremo i nostri dubbi all'oncologo per cercare di capire le strade possibili da percorrere, ed eventualmente contatterò la Novartis come da Lei indicato.
Ho sentito parlare, tramite ricerche personali, anche di altri farmaci e sottoporrò i miei dubbi sempre all'oncologo tra cui:
-SOM 230
-Interferone
-IFN-alfa2b peghilato
Ovviamente parlo da totale inesperto, e molto probabilmente sono terapie che non hanno efficacia nel caso specifico, ma non si sa mai.
Grazie ancora, rimango eventualmente in attesa per ulteriori chiarimenti.
Arrivederci

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ci aggiorni se lo desidera per aiutare altri utenti che leggono e che presentano un problema analogo al suo.

Ormai tutti fanno ricerche sulla rete e quindi sarebbe di grande aiuto cosa converrebbe fare per procurarsi il farmaco.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente
Si certo, la ringrazio ancora e aggiornerò la discussione a breve, appena ricevute informazioni in merito dall'oncologo.
A presto