Utente 705XXX
Buongiorno, a mia nonna di 78 anni dopo un esame istologico e' stato dato questo referto:

Carcinoma uroteliale ad alto grado, con focale differenziazione squamosa, infiltrante la tonaca muscolare.

ora i medici sostengono che la situazione sia molto grave e che dopo un consulto consiglierannodecideranno se operare con asportazione vescica o lasciare il tutto com'è....

la mia domanda è se è realmente inutile un'operazione di asportazione vescica o qualunque cosa per una donna di questa età e "conviene" lasciare il tutto com'e' oppure si può realmente fare il tutto per evitare che accada il peggio? magari sentendo anche altri esperti.. in questo caso ad esempio voi (per ora logicamente tramite internet ma poi in base a vicinanza anche tramite visita e tutto cio' che ne consegue)

grazie dell'attenzione e spero mi possiate aiutare anche vista la brutta situazione che stiamo vivendo

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

direi che se le condizioni generali lo permettono e vi è la fattibilità chirurgica l'intervento è la scelta migliore. Inoltre desidero aggiungere che il limite di età per le terapie oncologiche si è spostato in avanti grazie all'ingresso nell'armamentario terapeutico di farmaci più mirati, con minori effetti collaterali e grazie al miglioramento delle tecniche chirurgiche nonchè radioterapiche.

Sempre a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it