Utente 370XXX
Salve,
partendo dall'articolo del Dott. Catania sulle nuove linee alimentari per la prevenzione del canco, sono a chiedervi di approfondire la questione del betacarotene.

Ho appreso dai recenti studi che l'integrazione alimentare di betacarotene (con integratori sintetici) è stata correlata ad un aumento di rischio di contrarre cancro ai polmoni nei fumatori e cancro alla prostata negli uomini.

Ora, vi volevo porre le seguenti domande:

1. L'assunzione "naturale" di betacarotene nei fumatori (ad esempio consumando 100-200g di carote al giorno) pone questi a maggior rischio o il betacarotene assunto per via naturale si comporta in modo diverso rispetto a quello assunto con integratori sintetici ?

2. Ci sono studi che sembrano provare esattamente il contrario ovvero che chi assume betacarotene in maniera naturale ed è fumatore abbassa il rischio rispetto a chi pur fumando non assume betacarotene (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/3818153). Dove sta la verità?

3. Alcuni autori affermano che i recenti studi citati hanno valenza per forti fumatori e quindi ridimensionano gli stessi. E' corretto ?

In sostanza, fermo restando che sarebbe opportuno non fumare, occorre porre attenzione anche a all'assunzione di sostanze vegetali che fino a poco erano conigliate e si ritenevano protrettrici ?

Grazie,
M

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Può continuare a consumare alimenti contenenti Betacarotene senza alcuna preoccupazione.

I rischi cui faceva cenno riguardano la (spesso inutile talvolta rischiosa) somministrazione ingiustificata di integratori.

Legga

http://www.senosalvo.com/integratori_alimentari.htm

Tanti saluti

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 370XXX

Grazie mille Dott. Catania per la sua disponibilità e chiarezza.

Dal link che mi ha allegato, e da ulteriori approfondimenti che ho fatto su studi pubblicati su PubMed sembra che il consumo di sostanze naturali contenenti Betacarotene (in primis carote) ha effettivamente un beneficio nel ridurre il rischio di cancro nei fumatori.

Le volevo quindi chiedere:

1. Concorda con il fatto che assumere sostanze contenenti betacarotene sia effettivamente consigliabile ed utile nei fumatori ?

2. E' corretto dire che se anche il supplemento di betacarotene sia inutile, probabilmente la sua interazione con altri elementi presenti naturalmente nei cibi che lo contengono sia la ragione di questo diverso comportamento tra integratore e assunzione naturale ?

Grazie,
M

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma perché complicarsi la vita ? (^___^)

Li lasci a me gli approfondimenti pubblicati su PubMed e Le dò un consiglio pratico che l'aiuterà ad una chiave di lettura corretta senza grandi sforzi.

I dubbi legittimi che solleva sono stati chiariti non soltanto per il betacarotene, ma anche per i fitoestrogeni e Vit.E.

Somministrati perché si pensava che prevenissero i tumori, diversi studi allestiti a questo scopo sono stati precipitosamente interrotti per l'evidenza che emergeva nel corso degli stessi che potessero invece favorirne l'insorgenza.

Sorpresa ? Si e no. Non ce l'aspettavamo, ma non avevamo tenuto conto di un principio antichissimo (1500) e pur sempre valido : il principio di Paracelso :


« Omnia venenum sunt: nec sine veneno quicquam existit. Dosis sola facit, ut venenum non fit »

>> Tutte le sostanze sono velenose; quel che differenzia un veleno da un rimedio è la giusta dose>>

In una alimentazione sana, ma variabile, non occorre alcuna integrazione particolare di sostanze specifiche. Ecco perché resto contrarissimo alla somministrazione di integratori e diete restrittive che tanto vanno di moda in tutto il mondo.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 370XXX

Grazie molte per la chiara risposta.

Quindi mangiare carote fresche tutti i giorni in dose non eccessiva (diciamo 2-3 al di) non è deleterio per i fumatori. Corretto ?

Visto che alcuni studi sembrano dimostrare il beneficio per la riduzione del rischio di cancro nei fumatori che assumono carote, come mai secondo lei il betecarotene assunto come integratore da risultati opposti ?

Dipende dalla quantità elevata assunta o dal fatto che è una sostanza sintetica che non può fare sinergia con tutto il resto delle sostanze contenute nell'assunzione naturale di tale composto ?

Grazie,
M

[#5]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Dipende dal fatto che non sia controllabile la "dose" degli integratori e....

Legga

http://www.senosalvo.com/integratori_alimentari.htm
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com