Utente 463XXX
Gentili medici,
mia madre di anni 85 ( peso corporeo 50Kg. altezza m. 1,65) ha un tumore al pancreas con metastasi al fegato.
Stante l' età e la patologia non è stata sottoposta a chemioterapia.
Ho cercato rifugio, allora, in terapie alternative.
Allo stato mia madre sta prendendo ascorbato di potassio con ribosio ( 3 volte al giorno), AHCC ( tre pasticche al giorno) e enzimi pancreatici CREON 25.000 ( ai pasti principali).
Il tutto con il beneplacito del medico di famiglia.
Adesso mi è stato consigliato di somministrare a mia madre anche GUNA RERIO in gocce.
Cosa ne pensate voi?
Sono trattamenti compatibili o, insieme, potrebbero creare problemi?
L' obiettvo è quello di rendere migliore la vita che resta e rallentare il percorso tumorale.
Con infinita gratitudine

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signora, sicuramente il CREON da un beneficvio al paziente perchè milgliora la situazione digestiva, riduce il gonfiore addominale, riduce le flatulenze puzzolenti e la diarrea. Gli altri farmaci non ritengo siano in grado di modificare la situazione. Io penso che sia più ragionevole rivolgersi al centro del dolore della sua città, perchè entro breve tempo inizieranno i dolori da infiltrazione dei plessi nervosi. Non ritengo che l'aggiunta del GUNA RERIO possa modificare alcunchè.
Cari saluti
Gerunda
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena